Allegri alla Juventus, qui la sua casa a Torino

allegri striscione juve
Allegri a Torino (Gettyimages)

Manca solo l’annuncio, ma sembra fatto per il ritorno a casa di Massimiliano Allegri: il tecnico tornerà a Torino, sponda Juventus. Dove abiterà l’allenatore. 

Massimiliano Allegri è pronto per tornare alla Juventus e mancherebbe solo l’annuncio. Andrea Pirlo non ha convinto pienamente la società in questa stagione, e dopo l’addio a Fabio Paratici sarà la volta dell’ex Campione del Mondo 2006.

Dopo appena due anni, Allegri tornerà a casa sua a Torino, anche se è come se non se ne fosse mai andato. Infatti, la sua ombra aleggiava spesso sul centro sportivo di Vinovo, a causa del suo ottimo rapporto con i dirigenti. Un legame che l’avrebbe riportato nuovamente in bianconero per cercare di risollevare il morale dei tifosi e della squadra, la quale ha rotto il proprio dominio in Serie A durato 9 anni. Un ritorno in una città che ha sempre apprezzato.

Leggi anche >>> Roma Hazard, contatto: dalla “Casa Blanca” alla “Casa Nera”

Allegri ritorna a Torino, la casa a Via Lagrange

Allegri
Allegri (GettyImages)

In varie circostanze, in questi due anni di assenza dal terreno di gioco, Massimiliano Allegri è stato avvistato a Torino, dove avrebbe ancora casa e avrebbe ancora uno dei suoi figli. L’allenatore è legato sentimentalmente ad Ambra Angiolini, che abiterebbe a Brescia assieme ai suoi figli. Di recente sarebbero circolate voci su una possibile rottura del loro rapporto, ma è stata la stessa showgirl ad allontanare queste voci.

Dunque, per il suo ritorno alla Juventus, Allegri potrebbe tornare nella sua ultima casa in via Lagrange a Torino: un lussuoso appartamento in una zona di residenza di molti calciatori. In precedenza, invece, aveva scelto un’area ben più tranquilla per trascorrere la sua prima esperienza sulla panchina della Vecchia Signora. Infatti, il mister viveva a via Della Rocca.

E’ tutto pronto, o quasi per l’annuncio del suo arrivo. Massimiliano avrà voglia di rimettersi in pista e riportare in cima alla classifica la Juve, che quest’anno ha rischiato di non approdare in Champions League. Torino aspetta il tecnico a braccia aperte: una città che sarà sempre legata nel suo cuore, tra amici e ricordi indelebili.