Theo Hernandez, così Lucas è diventato più forte: il racconto della madre

Theo Hernandez (Gettyimages)

Theo e Lucas Hernandez hanno svolto assieme il provino con l’Atletico Madrid: la madre racconta il particolare retroscena. 

Lucas e Theo Hernandez sono fratelli ed entrambi calciatori di alto livello. Il primo – nato nel 1996 – milita nel Bayern Monaco ed è un punto fermo della Nazionale francese; il secondo gioca in Serie A con il Milan, è del 1997 e non è ancora riuscito a strappare la convocazione con la Francia, pur diventando uno dei migliori nel suo ruolo in campionato.

I due calciatori hanno iniziato a giocare assieme nelle giovanili dell’Atletico Madrid. Theo e Lucas Hernandez superarono i provini, ma in realtà solo uno dei due avrebbe dovuto svolgerli. La madre dei due calciatori ha svelato il particolare retroscena che ha cambiato la loro carriera.

Leggi anche >>> Champions, vince il Chelsea degli “italiani”: quanti ex Serie A

Lucas Hernandez preso dall’Atletico Madrid per caso: era Theo il prescelto

lucas hernandez theo atletico madrid
Lucas Hernandez (Gettyimages)

Stando a quanto rilasciato dalla madre dei giocatori all’intervista all’Equipe, l’Atletico Madrid aveva in programma di sottoporre ad un provino solo il giovane Theo Hernandez, ma per una strana coincidenza fu chiamato anche Lucas. “Il club aveva invitato solo Theo, ma portai con me anche Lucas che nel frattempo si mise a giocare nei pressi del campo – dice Laurence al quotidiano francese – Un educatore si avvicinò a me e chiese se si trattasse di mio figlio: lo portò in campo col fratello“.

Da lì, la strada per diventare calciatori diventò spianata per i due ragazzi: “Lucas e Theo vennero presi entrambi dall’Atletico Madrid, ma il più grande prevalse di più nelle giovanili. Era un leader, un combattente. Invece, Theo è più timido e sensibile“. Dunque, per una strana coincidenza, Lucas è riuscito a farsi notare e diventare un vero campione. Ha stupito tutti all’Atletico Madrid e da due anni è titolare fisso nel Bayern Monaco, campione del mondo in carica. Il terzino del Milan sta impressionando tutti per le sue giocate, ma forse il carattere l’ha frenato un po’. E’ certo, però, che il suo futuro sarà roseo come quello del fratello maggiore.