N’Golo Kanté, il campione umile: hai mai visto la sua macchina?

N'Golo Kante macchina
N'Golo Kanté, centrocampista del Chelsea (fonte foto GettyImages)

Dai monopattini alla Mini Cooper: la macchina di N’Golo Kanté è diventata virale. La storia del campione del Chelsea.

Ci sono campioni che si fanno riconoscere non solo per quello che fanno in campo. Tra questi, però, in pochi sono come N’Golo Kanté, un talento di grandissima umiltà. Lo dimostrano varie situazioni relative alla storia della sua vita… compresa la sua macchina. Pur avendo firmato con il Chelsea un contratto monstre da circa 17 milioni netti a stagione, il centrocampista francese ha infatti mantenuto i piedi per terra, e non si è fatto attrarre dal fascino delle supercar e delle auto di lusso.

Sembra quasi incredibile, pensando ad alcuni celebri (ma anche meno celebri) colleghi. Eppure, N’Golo, un giocatore in grado di trascinare il Leicester alla vittoria della Premier, la Francia alla vittoria dei Mondiali e il Chelsea a quella della Champions, ha sempre preferito andare recarsi agli allenamenti in monopattino… o al massimo in una Mini Cooper.

Leggi anche -> Kanté, marcia in più del Chelsea: l’UEFA lo premia per la terza volta di fila

N’Golo Kanté: la macchina del centrocampista del Chelsea

N'Golo Kante auto
N’Golo Kanté, campione d’Europa con il Chelsea (fonte foto GettyImages)
Il centrocampista di origini maliane, nato a Parigi nel 1991, ha iniziato la carriera giovanissimo, giocando nell’FS Surenses dai 9 ai 18 anni. La prima svolta della sua vita è stato l’approdo al Boulogne, squadra con cui ha debuttato nel calcio professionistico. Inizia così a guadagnare i primi stipendi importanti, ma questo non lo convince a comprarsi subito un’auto. Preferisce in questo periodo andare agli allenamenti a piedi, o al massimo utilizzando un comodissimo monopattino.
In certi momenti però l’automobile diventa quasi fondamentale, e così sceglie in questo periodo di fare il primo grande acquisto. L’auto dei suoi sogni sarebbe stata una Renault Clio, ma finisce per accettare un’occasione di mercato e si porta a casa una Renault Scenic usata con già 110mila chilmetri percorsi. Non è dato sapersi quanto l’abbia pagata. Il trasferimento in Inghilterra ha fatto le sue fortune, consentendogli di diventare uno dei centrocampisti più forti al mondo. Ma, nonostante i contratti multimilionari, non ha mai dimenticato da dove viene, e ha sempre mantenuto fermamente i piedi per terra. Qual è la sua ultima auto? Stando alle cronache inglesi, una semplice Mini Cooper del 2015. Un piccolo lusso nella sua vita fatta di grandissimi risultati ma anche di un grande attaccamento alla realtà.