Chi è Brais Méndez, il talento del Celta Vigo che potrebbe sostituire Busquets a Euro 2020

Brais Mendez Spagna
Brais Méndez (fonte foto GettyImages)

Dopo la positività al Covid di Sergio Busquets, Luis Enrique ha scelto di convocare per la Spagna a Euro 2020 Brais Méndez.

Il 6 giugno 2021 è arrivata la notizia della positività al Covid di Sergio Busquets. Una vera e propria tegola sulla Spagna di Luis Enrique alla vigilia dell’inizio degli Europei. Il centrocampista del Barcellona è stato infatti costretto ad abbandonare la manifestazione ancora prima di cominciare. Al suo posto l’ex tecnico blaugrana ha convocato Brais Méndez, un centrocampista classe 1997 in forza al Celta Vigo.

Si tratta di un calciatore con caratteristiche piuttosto differenti rispetto all’esperto centrocampista catalano. Ala di piede mancino, dotato di buon dribbling, rapidità e ottime qualità tecniche, oltre che di una visione di gioco non indifferente, Brais è un calciatore molto bello da vedere, ma decisamente acerbo dal punto di vista dell’esperienza nella Nazionale maggiore. Che possa diventare l’arma in più per le Furie Rosse?

Leggi anche -> Euro 2020 le convocazioni della Spagna fanno scalpore: mai accaduto

Euro 2020: chi è Brais Méndez, il calciatore che ha sostituito Busquets

Brais Mendez Euro 2020
Brais Mendez, centrocampista del Celta Vigo (fonte foto GettyImages)

Nato a Mos, in Galizia, il 7 gennaio 1997 sotto il segno del Capricorno, Brais Méndez Portela è cresciuto nelle giovanili del Celta Vigo, debuttando nella squadra maggiore nel 2017. Appassionato di cani e di viaggi con la sua fidanzata Cristina, Brais è un’ala destra alta 1,84 metri. All’occorrenza anche centrocampista centrale e mediano, ha raggranellato fin qui in Liga 115 presenze, con 16 gol e 10 assist all’attivo. Nell’ultima stagione in 34 presenze ha messo a segno ben 9 reti, dimostrando un salto di qualità rispetto agli scorsi anni.

Potrebbe interessarti -> Euro 2020, sostituzioni nella lista dei convocati: cosa prevede il regolamento in caso di infortuni

Con la Nazionale maggiore ha debuttato il 18 novembre 2018 durante un’amichevole a Las Palmas contro la Bosnia ed Erzegovina, sostituendo al 59° minuto Suso e segnando il gol del definitivo 1-0. Di certo si potrebbe definire un talismano. In 31 minuti ha messo a segno una rete nella sua unica apparizione. Un impatto straordinario, che però non ha avuto alcun seguito fin qui.

Adesso per Brais arriva però la grande opportunità della vita. Entrato all’ultimo minuto nella rosa dei convocati, potrà giocarsi un posto a Euro 2020, pur non avendo mai giocato una gara ufficiale con la Nazionale. Sarà lui l’uomo del destino per la Spagna? Lo scopriremo solo nei prossimi giorni. Quel che è sicuro è che, dovesse ben figurare con la maglia della Roja, potrebbe attirare le attenzioni di molte big in tutta Europa.