Europei, gli avversari dell’Italia: Xherdan Shaqiri maglie rotte e belle auto

Xherdan Shaqiri (GettyImages)
Xherdan Shaqiri (GettyImages)

Shaqiri e l’Italia agli Europei che partiranno a breve con la maglia della sua Svizzera. Personaggio mai banale Xherdan.

Prossimo avversaria dell’Italia di Roberto Mancini agli Europe con la sua Svizzera, Xherdan Shaqiri ha le idee chiare su come si sta in campo e si affronta una avversaria di livello come la nostra Nazionale. Di origini kosovare, la sua famiglia si trasferirà presto in Svizzera dove il giovane Xherdan si farà notare nelle fila del Basilea dal Bayern Monaco. I bavaresi danno al ragazzo un primo assaggio di quello che è il grande calcio, ma il momento per lui non è dei migliori, troppa concorrenza in campo e troppi grandi i nomi con i quali competere.

Xhedran Shaqiri passa all’Inter, ma anche li le cose non vanno benissimo per il prossimo avversario dell’Italia dei Mancini agli Europei. Il trasferimento decisivo è quello che lo porta allo Stoke City, in Premier League, li, la sua carriera decolla definitivamente. Dopo lo Stoke il passaggio al Liverpool, i successi ed una attività professionale finalmente lanciata e proiettata verso livelli altissimi, i livelli che il ragazzo ed il calciatore meritano.

Leggi anche >>> Europei, gli avversari dell’Italia: Hakan Calhanoglu e le grosse auto

Leggi anche >>> Gol italiani ed europei: c’è molto da fare

Europei, gli avversari dell’Italia: Shaqiri la sua casa inglese e le sue grandi passioni

Xherdan Shaqiri Liverpool (GettyImages)
Xherdan Shaqiri Liverpool (GettyImages)

La sua splendida casa di Hale, la passione per le auto, tra Audi S7 e  Volkswagen “Edel Limousine”, le passione di Shaqiri sono davvero una cosa seria per lui, basti pensare alle auto cambiate tra i suoi vari soggiorni europei dovuti ai vari trasferimenti precedenti all’attuale sistemazione di Liverpool. Gli Europei che lo vedranno sfidare l’Italia di Roberto Mancini saranno una grande occasione per Xherdan Shaqiri che di sicuro farà il massimo per dare alla sua squadra tutto ciò che è nelle sue grandi possibilità.

La Svizzera, gli Europei e gli impegni al girone eliminatorio con Turchia, Italia e Galles. Il ricordo dei precedenti campionati Europei e quella dichiarazione ironica ed allo stesso tempo abbastanza forte sullo sponsor tecnico Puma. Lo sponsor della sua nazionale, colpevole in quei giorni  di produrre in quel caso maglie troppo fragili, che si strappavano ad ogni trattenuta. Spero non producano anche condom dichiarò Shaqiri, mostrando tutto il suo carattere e la sua sfrontata ironia.