Euro 2020, cerimonia d’apertura alternativa: come si trasforma l’Olimpico

cerimonia apertura euro 2020
Cerimonia d'apertura all'Olimpico di Roma (Gettyimages)

L’Olimpico di Roma si trasforma per una performance unica per la cerimonia d’apertura di Euro 2020: così suonerà We Are The People di Martin Garrix, Bono e The Edge. 

Trepidante attesa per l’inizio degli Europei, che il Covid ha costretto al rinvio di un anno. Non sono mancate le critiche durante questi mesi, soprattutto per aver mantenuto il format e le sedi sparse in tutto il continente, nonostante la pandemia. Sarà l’Olimpico di Roma ad inaugurare Euro 2020 e non mancherà una festosa cerimonia d’apertura con il pubblico sugli spalti. Grande novità dopo oltre un anno di assenza di pubblico.

Ovviamente, sarà una performance particolare quella che verrà rappresentata prima di Italia-Turchia, la prima gara del torneo. Infatti, l’UEFA ha pensato di aprire la rassegna con la canzone ufficiale, ma in modo unico e spettacolare.

Leggi anche >>> 10 giugno 1968, l’Italia è campione d’Europa: domani torniamo a sognare

Cerimonia d’apertura Euro 2020: all’Olimpico la performance virtuale di Garrix e Bono

Ceferin Superlega
Ceferin, presidente dell’UEFA (fonte foto GettyImages)

L’UEFA ha svelato che la cerimonia d’apertura all’Olimpico di Roma sarà virtuale e sfrutterà la grande tecnologia per mettere in scena un concerto digitale. Infatti, fisicamente non ci saranno Martin Garrix, Bono e The Edge, i musicisti che dovranno suonare la canzone ufficiale del torneo.

La rappresentazione che sarà trasmessa allo stadio prima della partita degli Azzurri è stata girata in negli studi di motion control a Londra e all’Olimpico di Roma, per ricreare l’atmosfera dell’impianto in 3D. Il terreno di gioco si trasformerà in una fiamma bianca e azzurra e Bono (la voce del brano ufficiale) sarà proiettato sul palco. Tutto rigorosamente virtuale, la performance digitale offrirà un’esperienza unica ai tifosi dell’Olimpico ma anche agli spettatori da casa. “We Are The People” sarà suonata come mai prima d’ora ad una cerimonia d’apertura degli Europei.