Effetto CR7, record e crollo della Coca Cola: numeri impietosi

Cristiano Ronaldo Euro 2020
Cristiano Ronaldo esulta dopo la doppietta contro l'Ungheria (fonte foto GettyImages)

Con la doppietta contro l’Ungheria con la maglia del Portogallo, Cristiano Ronaldo diventa infrange altri due record.

Euro 2020 mette a segno un altro record. Un primato firmato dall’uomo dei record, Cristiano Ronaldo. Il campione portoghese, con la doppietta messa a segno contro l’Ungheria, è diventato il miglior marcatore nella storia della fase finale degli Europei, superando Michel Platini.

Uno straordinario record che ha esaltato sui social tutti i tifosi del Portogallo, ma anche i fan del campione lusitano, compresi quelli della Juventus. Con questi gol l’attaccante diventa anche il primo calciatore a segnare almeno un gol nella fase finale di cinque Europei consecutivi. Numeri straordinari che difficilmente qualcuno potrà mai superare, se non magari lo stesso numero 7. D’altronde, ha solo 36 anni… Chi invece avrà esultato meno è la Coca Cola. A causa del cinque volte Pallone d’Oro, infatti, ha avuto un crollo record in borsa!

Leggi anche -> Cristiano Ronaldo suona la carica: il messaggio è da brividi

Cristiano Ronaldo da record sul campo… e in borsa!

Cristiano Ronaldo Ungheria
Cristiano Ronaldo, doppietta contro l’Ungheria a Euro 2020 (fonte foto GettyImages)

Ci sono gol e gol. Come quelli messi a segno sul terreno di gioco, che hanno fatto diventare Ronaldo il più grande cannoniere della storia degli Europei. E quelli messi a segno al di fuori, con la questione Coca Cola. Nella conferenza stampa della vigilia del match con l’Ungheria, infatti, CR7 ha tolto dal tavolo due bottigliette della nota bevanda di Atlanta, sponsor di Euro 2020, per sostituirle con una bottiglia d’acqua mostrata con un certo orgoglio.

Una presa di posizione vera e propria quella del campione portoghese, che più volte ha affermato di non avere grande rispetto per la bevanda analcolica e di preferire che anche i suoi figli bevano acqua. E gli effetti sono stati devastanti. Subito dopo la conferenza, in poco tempo l’azienda americna ha perso, secondo le stime, l’1,6%. In termini concreti, circa 4 miliardi di dollari.

Potrebbe interessarti -> Ronaldo lascia la Juve? L’indizio non lascia dubbi

Una vicenda, quella di Ronaldo e la Cola, che ha fatto molto discutere sui social. In molti si sono sbizzarriti con post e tweet riguardanti il il campione portoghese e la bevanda, mettendo in mezzo anche Orietta Berti per il tormentone estivo Mille. Ma c’è anche chi ha attaccato CR7 per essere sponsor di altre cose non più salutari, come il gioco d’azzardo o il pollo fritto. Insomma, nel bene e nel male fa discutere l’attaccante della Juventus. Ma se sul campo gli effetti sono questi, probabilmente in molti cominceranno a preferire l’acqua alla nota bibita gasata. Per la gioia di tanti genitori.