Thomas Muller, un imprenditore unico: l’incredibile business che lo ha reso multimilionario

Tutte le curiosità sulla vita privata di Thomas Muller: moglie, figli, padre e quello strano business che lo ha reso ricchissimo.

Il non-campione, il giocatore senza talento, il mediocre arrivato al successo. Di Thomas Muller calciatore se ne sono dette di ogni colore, e spesso non per esaltare le sue qualità, peraltro indiscutibili. Non avrà un fisico straordinario, non sarà dotato di muscoli da prime pagine delle riviste, ma di calciatori come lui e con il suo palmares nella storia ce ne sono stati davvero pochi.

Fin da ragazzo paragonato a Gerd Muller (che non è suo padre, ma è stato suo allenatore), Thomas il chiacchierone, soprannominato radio Muller per la sua capacità incredibile di non interrompersi mai, è figlio di un ingegnere che lavora per la BMW. Ha iniziato la sua carriera da giovanissimo, ma non aspirando a diventare nessuno. Non ha mai avuto un idolo nel mondo del calcio, tutt’al più qualcuno da cui prendere ispirazione, come Juan Roman Riquelme.

Per il resto, è sempre stato un atleta fuori dall’ordinario, con passioni particolari coltivate anche grazie all’amore e all’appoggio della sua splendida moglie, Lisa Muller. Una donna con cui è riuscita a creare non solo una splendida famiglia, ma anche un vero e proprio impero commerciale.

Leggi anche -> Il segreto di Pep Guardiola? La moglie Cristina – FOTO

Thomas Muller: moglie e figli

Thomas Muller vita privata
Thomas Muller brinda con un boccale di birra (fonte foto GettyImages)

Thomas è sposato dall’ormai lontano 2009 con la sua amata Lisa Muller. I due non hanno figli, ma tanti cani e coniglietti. La loro più grande passione in comune sono gli animali. E non potrebbe essere altrimenti, visto che Lisa è una campionessa di dressage. I due hanno un vero e proprio maneggio, in cui spesso lavora anche Thomas nel tempo libero, in qualità di ‘amministratore delegato delle carote‘, come lui stesso si definisce.

Ma quella per i cavalli è una passione molto redditizia, al di là di quanto si possa credere. Secondo quanto riferito nel 2020 dal quotidiano Bild, i due sarebbero riusciti a diventare multimilionari creando un business davvero particolare: quello relativo alla vendita di sperma di cavallo online.

Potrebbe interessarti -> Sergio Ramos, dalla moglie splendida all’auto incredibile: tutte le passioni del difensore

Il funzionamento è semplice. Gli allevatori possono ordinare nuovo sperma direttamente dal sito web del loro allevamento, denominato Stazione di inseminazione dell’UE 2021, per poter dar vita a nuovi stalloni, eredi ad esemoio di D’Avie, il preferito del calciatore tedesco. Il prezzo? Non proprio modico, ma nemmeno inarrivabile. La quota complessiva supera i 1110 euro, con prima rata da 500 euro. Un prezzo che include l’inseminazione, la gravidanza e anche una tassa di elaborazione.