Euro 2020, l’Italia non fa calcoli: obiettivo 9 punti…come 21 anni fa!

italia euro 2020
Roberto Mancini (GettyImages)

L’Italia non fa calcoli e vuole vincere il girone A di Euro 2020 con 9 punti e zero sconfitte: come 21 anni fa, la finale potrebbe essere la stessa.

L’Italia ha la possibilità di chiudere il girone di Euro 2020 a 9 punti. Tre vittorie su tre. Un successo che porterebbe ancor più entusiasmo alla squadra e ai tifosi di tutto il Paese. Roberto Mancini vorrà fare un po’ di turnover, ma non ha alcuna intenzione di lasciare punti per strada o abbassare l’intensità contro il Galles.

Inoltre, la difesa vuole mantenere a 0 il numero di gol subiti. Un piccolo primato che aumenterebbe la fiducia del reparto, in vista dei prossimi impegni alla fase ad eliminazione diretta.

In una sola occasione la Nazionale è riuscita a vincere il girone degli Europei totalizzando il massimo di punti a disposizione: EURO 2000. Quello che tutti ricordano per la straordinaria prestazione in semifinale contro l’Olanda, i rigori, e quel rammarico in finale per la rete subita nei tempi supplementari. Incredibilmente, riuscendo a vincere il girone e con un’altra coincidenza, l’Italia potrebbe ripercorrere parte del percorso fatto ai Mondiali 2006.

Leggi anche >>> Bastoni, dalle figurine ad Euro 2020: curiosità e passioni del difensore

Italia ad Euro 2020 come ai Mondiali 2006

Italia
L’esultanza dell’Italia (GettyImages)

Se l’Italia dovesse terminare prima nel gruppo A, incontrerebbe la seconda del gruppo C. La prossima avversaria sarà Ucraina o Austria e dipenderà proprio dal loro scontro diretto, in programma lunedì 21 giugno.

Contemporaneamente, se la Germania dovesse vincere il girone F (non così improbabile), ritroverebbe la Nazionale Azzurra in un’ipotetica semifinale. E se nel girone F la Francia arrivasse seconda – si complicherebbe la vita – in proiezione farebbe il percorso completamente opposto all’Italia e potrebbero incontrarsi alla finale di Euro 2020. Una coincidenza che ricorda gli Europei del 2000, vinti proprio dai galletti, ma anche il mondiale 2006, che ha avuto un risvolto sicuramente più felice per gli Azzurri.

Ovviamente, è tutto da decidere e dipenderà dai risultati della terza giornata. Inoltre, è davvero impossibile sapere e conoscere gli accoppiamenti di molti ottavi di finale, visto che bisognerà capire quali saranno le quattro migliori terze e come verranno smistate tra le sfide delle migliori 16 del torneo.