Nuova avventura per Giovinco: l’ex Juve torna in Europa

Sebastian Giovinco torna in Europa: l’ex calciatore della Juventus, dopo le avventure esotiche, sbarca in un campionato del Vecchio Continente.

Giovinco Al Hilal
Sebastian Giovinco con la maglia dell’Al Hilal (fonte foto GettyImages)

Sette anni dopo, riecco Sebastian Giovinco. Il fantasista ex Juventus è pronto al ritorno in Europa. Non c’è ancora l’ufficialità, ma secondo fonti molto vicine al calciatore, ci sarebbe l’accordo con uno dei più importanti club della Grecia.

Come riferito da Goal.com, nonostante l’interesse anche di alcune squadre italiane, su tutte il Venezia che aveva pensato alla Formica Atomica per alzare il tasso di qualità del proprio reparto offensivo e insierire anche un po’ di esperienza in più, considerando che ormai il calciatore torinese ha già raggiunto i 34 anni.

Tuttavia, per il fantasista le porte del campionato italiano non si sono riaperte del tutto, e così avrebbe accettato di riavvicinarsi al nostro campionato passando per uno dei club più importanti della vicina Grecia. Un piccolo passo in avanti, perché no, anche in vista di una possibile corsa al Mondiale 2022.

Leggi anche -> Giovinco sogna l’Italia: le curiosità sulla vita privata e la compagna

Giovinco riparte dalla Grecia: vicinissimo al PAOK

Giovinco Toronto
Giovinco con la maglia del Toronto (fonte foto GettyImages)

Sette anni dopo sta dunque per tornare nel Vecchio Continente il calciatore cresciuto nel vivaio della Juventus. Sebastian ripartirà dal PAOK, dove avrà l’opportunità di giocare con un altro ex talento di Serie A, Jasmin Kurtic, e di poter vivere una nuova esperienza nelle coppe europee, ripartendo dalla Conference League.

Una bella notizia per la Formica Atomica, uno dei non molti italiani che sono riusciti a fare la differenza anche nei campionati esteri più lontani dal nostro. Ad esempio nei suoi quattro anni in MLS al Toronto FC è riuscito a vincere un titolo americano, cosa non banale, mettendo a segno 83 gol in 142 presenze e vincendo anche titoli individuali come quello di capocannoniere nel 2015 e di MVP della MLS nella stessa stagione.

Potrebbe interessarti -> Antonio Conte, futuro in America? Prima di lui solo altri due allenatori italiani negli USA

Anche in Arabia Saudita, all’Al Hilal, ha però fatto la differneza, trionfando due volte in campionato e vincendo anche la Champions League asiatica, seppur risultando meno incisivo per quanto riguarda i gol, con soli 16 in 83 presenze. Insomma, anche lontano dal nostro paese non ha mai smesso di mostrare la sua classe e di far vedere di essere un calciatore di altissimo livello. Con queste premesse ha tutte le carte in regola per riuscire a imporsi anche in un campionato competitivo come quello greco.