“Chi pensa questo, sbaglia”: la dura replica di Agnelli a Sarri

Andrea Agnelli in conferenza stampa replica a Maurizio Sarri sulle vittorie alla Juventus: la dura risposta del presidente bianconero.

Andrea Agnelli
Andrea Agnelli (fonte foto GettyImages)

Maurizio Sarri provoca, Andrea Agnelli risponde. Che le cose tra la Juventus e il tecnico di Figline Valdarno non siano andate come sperato da tutte le parti in causa è ormai chiarissimo. Il Comandante è rimasto sulla panchina bianconera per un solo anno. Ha vinto uno Scudetto, sì, ma senza mai dare l’impressione di essere veramente alla guida del gruppo. Senza mai metterci la sua mano, almeno in maniera evidente.

A dimostrazione di quanto questo matrimonio non abbia funzionato sono arrivate nelle scorse settimane le prime parole di Sarri dopo un lungo silenzio. Intervistato da Sportitalia, il tecnico aveva affermato: “Lo Scudetto della Juventus era dato per scontato all’esterno e anche all’interno. Non l’abbiamo festeggiato nemmeno, ognuno è andato a cena per conto suo. Probabilmente l’anno migliore per andare alla Juve era questo, hanno festeggiato il quarto posto“.

Il tecnico aveva poi aggiunto che nel calcio nessuna vittoria è scontata e che quindi in qualche modo il suo Scudetto in bianconero è stato molto sudato e importante. E in fin dei conti anche Agnelli è d’accordo con lui. Ma in conferenza stampa non ha lesinato di rispondergli per le rime.

Leggi anche -> Il primo scudetto non si scorda mai… vero Maurizio Sarri?

Andrea Agnelli: la replica a Sarri sullo Scudetto della Juventus

Sarri scudetto Juventus
Maurizio Sarri festeggia lo scudetto con la Juventus (fonte foto GettyImages)

Il 27 lugloio 2021, a distanza di qualche settimana da quell’intervista, è arrivata, fredda e probabilmente studiata, la replica del numero uno della Juventus. Andrea Agnelli è intervenuto in conferenza stampa per ri-presentare Max Allegri, tornato in bianconero dopo due stagioni.

Introducendo il nuovo allenatore, il presidente ha voluto mandare una risposta direttissima al suo ex allenatore, andando dritto al punto: “Conquistare le vittorie non è scontato e chi pensa che i trionfi degli ultimi anni non siano stati apprezzati sbaglia“.

Potrebbe interessarti -> “Scudetto alla Lazio senza Covid nel 2020?”: la risposta di Sarri delude i tifosi

Il numero uno biancoinero ha quindi aggiunto che da quando è arrivato lui alla guida del club nessuna vittoria è mai stata scontata. Ed è anche normale, perché vincere costa fatica, non è qualcosa per tutti. Per questo motivo chi ci riesce merita rispetto. Parole che sanno quasi di rimprovero nei confronti dell’ex tecnico, ma anche di un modo per tendere la mano e cancellare certe incomprensioni in vista dei nuovi confronti sul campo.