Rischio Hamsik per la Roma: che numeri contro i giallorossi!

Marek Hamsik, nuova stella del Trabzonspor, potrebbe affrontare la Roma in Conference League: tutti i precedenti dello slovacco.

Hamsik Napoli Roma
Marek Hamsik esulta con la maglia del Napoli (fonte foto GettyImages)

L’urna ha fatto un primo scherzetto alla Roma di Mourinho. In Conference League affronterà al primo turno la vincente del confronto tra il Molde, squadra norvegese, e il Trabzonspor, formazione turca ricca di stelle provenienti dalla Serie A: Bruno Peres e Gervinho, entrambi ex giallorossi, e soprattutto Marek Hamsik, bandiera del Napoli.

Vecchie conoscenze che potrebbero spaventare la formazione capitolina. In particolare l’ex capitano azzurro è stato un vero e proprio spauracchio per i giallorossi nelle sue tante annate con la maglia dei partenopei. Lo confermano i numeri.

La Roma è solo la sesta squadra più volte incrociata dallo slovacco (al primo posto c’è la Juventus), con 23 partite giocate contro i giallorossi. Il bilancio è quasi paritario (8 vittorie per Hamsik, 9 per la Roma e 6 pareggi), ma l’impatto dell’ex Napoli in quelle gare è stato spesso e volentieri pesantissimo. Con 5 gol e 7 assist, la Roma è infatti la sua principale ‘vittima’ in carriera, insieme a Sampdoria e Palermo. Ma c’è un dato che può tranquillizzare Mourinho e i suoi…

Leggi anche -> Marek Hamsik compie 34 anni e si regala una nuova Ferrari – FOTO

Hamsik contro la Roma: tanti gol, e non solo

Hamsik Napoli
Marek Hamsik (fonte foto GettyImages)

La storia di Hamsik contro la Roma è stata incendiaria nei primi confronti. Al debutto all’Olimpico nel 2007/08 lo slovacco timbrò subito il cartellino in uno dei 4 gol azzurri di quel clamoroso e rocambolesco 4-4. Anche l’anno dopo il centrocampista andò in rete in trasferta, regalando al Napoli un altro importante pareggio, mentre nel 2009/10 segnò per la prima volta in casa contro i giallorossi, stavolta su calcio di rigore (per un altro pareggio).

Nel 2010/11 fu decisivo per il 2-0 casalingo con cui il Napoli piegò i giallorossi al San Paolo. Un successo aperto proprio dalla sua splendida marcatura con il destro. L’anno dopo andò ancora a segno in casa contro la squadra romana, ma stavolta la sua rete fu quella della bandiera per i partenopei, piegati per 3-1 tra le mura amiche.

Potrebbe interessarti -> Super-Lig, da Drogba ad Hamsik: in Turchia solo i grandi “scarti”

Da allora, però, il suo contributo in zona gol contro la Roma è diventato sostanzialmente nullo. Anche se dei suoi 7 assist contro i giallorossi, la gran parte sono arrivati proprio in questa seconda parte di carriera partenopea, quella sotto la guida prima di Benitez, poi di Sarri e Ancelotti. Insomma, un calciatore sempre decisivo e che alla Roma ha saputo far male moltissimo in passato. Ma a 34 anni compiuti e in una squadra meno competitiva rispetto al ‘suo’ Napoli, fa di sicuro meno paura.