Inter, tutti contro Zhang: l’ira dei tifosi vip

La probabile cessione di Lukaku al Chelsea fa infuriare i tifosi dell’Inter: i vip, da Mentana a Bonolis, se la prendono con Zhang.

Zhang Inter
Zhang, presidente dell’Inter (fonte foto GettyImages)

Dall’esplosione di gioia all’implosione di rabbia. La parabola dell’Inter in quest’estate 2021 carica di pathos e tensione drammatica. Dopo aver esultato per la vittoria del 19esimo scudetto dopo quasi una decade di monopolio juventino, i tifosi si sono visti prima abbandonati da Conte, la loro guida, poi privati di Hakimi, il loro asso nella manica, e adesso potrebbero essere costretti a salutare anche Lukaku, l’assoluto leader dell’Inter scudettata.

Una situazione d’imbarazzo per la squadra campione d’Italia che ha portato ad alcuni durissimi sfoghi, non solo da parte dei tifosi comuni, ma anche dei vip. Tra i tanti che hanno utilizzato i social per esprimere il proprio sdegno c’è anche Enrico Mentana. Su Facebook il giornalista ha lanciato durissimi strali contro un uomo solo: Steven Zhang, il 29enne presidente dell’Inter.

Chiaro il pensiero del noto giornalista. Fin dal giorno dopo i festeggiamenti per il successo, la società aveva iniziato a parlare di necessità di rimettere il bilancio in sesto, vista la situazione di crisi endemica in cui vige il calcio post-Covid (situazione ancora più grave per i nerazzurri rispetto ad altri club). Era parso chiaro che servisse almeno un sacrificio importante.

Ne sono stati subito fatti due: via Antonio Conte, congedato in maniera opulenta ma con un grosso risparmio per quanto riguarda il suo lauto ingaggio. E via Hakimi, andato al PSG per una somma molto importante. Ma adesso, davanti a un’offerta da oltre 100 milioni da parte del Chelsea, la società sembrerebbe aver accettato anche di sacrificare il proprio pezzo più pregiato. E questo agli interisti non sta bene. Da qui il duro attacco di Mentana verso il Presidente: “In ogni realtà, dalla famiglia alle aziende, se uno non ce la fa più da solo, anche dopo essersi indebitato, chiede aiuto, o lo accetta“.

Leggi anche -> Lukaku meglio di Ibrahimovic: perché il belga scriverà la storia dell’Inter

L’Inter cede Lukaku: da Mentana a Bonolis, tutti contro Zhang

Paolo Bonolis Inter
Paolo Bonolis con una sciarpa dell’Inter (fonte foto GettyImages)

Se l’attacco di Mentana è stato duro e diretto, quello di un altro nerazzurro doc, Paolo Bonolis, è stato più laterale, obliquo e carico d’ironia, come nel suo stile. Intervenuto ai microfoni di Radio Punto Nuovo, il noto conduttore ha dichaiarato che spiace vedere una squadra smantellata dopo aver vinto un tricolore.

Certo, Hakimi era sacrificabile. E rifiutare un’offerta da 130 milioni per Lukaku era impossibile. Lo sarebbe stato per qualunque società in questo momento. Ma resta l’amaro in bocca. Anche perché adesso bisogna vedere come verranno rimpiazzati questi top player.

Potrebbe interessarti -> Zhang avvia la demolizione, dalla Cina avviso all’Inter: “Tocca a voi” – FOTO

Un’operazione per nulla semplice, che necessiterà di tutta l’abilità e il talento di Marotta e Ausilio. L’ombra del ridimensionamento però non è così lontana. Ma è un problema di tutta la società, secondo Bonolis: “Il mondo è cambiato nel frattempo, è cambiato in Cina. Se i problemi di cassa sono così forti, non puoi coprirli con Gagliardini e Perisic“. Messaggio chiaro. Per ripianare serviva cedere i più forti. Razionalmente, è legittimo. Emozionalmente è però un colpo al cuore.