Messi, altro record: prezzo folle per un suo oggetto all’asta!

Tutti pazzi per Messi e per qualunque oggetto gli appartenga: battuto all’asta anche il suo ultimo ricordo al Barcellona.

Messi PSG
Leo Messi in conferenza stampa al PSG (fonte foto GettyImages)

Leo Messi è senza limiti dentro e fuori dal campo. Ormai dilaga da giorni una vera e propria Messi-mania, e non solo a Parigi, dove tutto sommato sarebbe anche prevedibile. Il suo addio al Barcellona ha sconvolto il mondo del calcio ma ha anche reso la sua figura ancora più attrattiva, se possibile, e ogni suo oggetto, anche il più misero, è adesso considerato memorabilia dal valore inestimabile per ogni collezionista.

Non è un caso che le maglie della Pulce al PSG, delle maglie già storiche ancora prima di venire indossate ufficialmente sul terreno di gioco, con un numero 30 che è già diventato iconico per i tifosi parigini, siano andate sold-out in appena un giorno dalla messa in vendita nello store ufficiale del club.

Leggi anche -> Messi cerca casa: le folli pretese della pulce per la nuova dimora

Follia, per alcuni, idolatria pagana per altri. Ma nessun esborso per una maglietta ufficiale, nessun improbabile acquisto collegato a Leo Messi potrà mai superare quello venuto a galla in questi giorni e riportato da Marca. Qualcuno infatti ha pensato bene di mettere all’asta un oggetto molto speciale tra quelli legati all’addio di Messi al Barcellona. Quale? Il fazzoletto con cui si è asciugato naso e lacrime in conferenza stampa nel giorno dell’ultimo saluto.

Il fazzoletto di Messi venduto all’asta: prezzo record

Leo Messi fazzoletto
Il kleenex di Messi nella conferenza d’addio al Barcellona (fonte foto GettyImages)

L’addio di Messi al Barcellona è stato probabilmente l’evento storico-mediatico di maggior portata in assoluto nella storia del calcio. Almeno, da quando il calcio è diventato un fenomeno iper-popolare oltre che un business senza limiti. Più o meno dagli anni Novanta ad oggi. Difficile infatti ricordare altri eventi tanto sconvolgenti legati al mondo del pallone, se non ci si riferisce ovviamente a lutti o incidenti.

Chiaro dunque che qualcune tipo di ricordo legato a un evento di tale portata possa avere un valore per i collezionisti quasi fuori da ogni immaginazione. Ma per il fazzoletto da Messi utilizzato nella conferenza stampa d’addio, forse, si è andati ben oltre il consentito.

Potrebbe interessarti -> Messi Ronaldo, non solo in campo: sfida tra bolidi, chi vince?

Stando a quanto riferito da Marca, quel delicatissimo kleenex, raccolto dal cestino al termine della conferenza e portato a Buenos Aires, sarebbe stato venduto all’asta per un milione di dollari. Sì, non c’è alcun errore: un milione di dollari. Una somma astronomica giustificata da un particolare per qualcuno rilevante: su quel pezzo di carta sarebbe conservato il materiale genetico di Messi, e sarebbe dunque possibile clonarlo. Ipotesi fantascientifica, ma davanti a tale follia non ci si potrebbe stupire nemmeno di questo.