Prima gioia per Theo Hernandez: Pioli e i tifosi del Milan in allarme

Theo Hernandez ce l’ha fatta: il terzino francese ha realizzato il suo sogno, ma Pioli può esultare solo a metà.

Theo Hernandez Milan
Theo Hernandez (fonte foto GettyImages)

Buone notizie per Theo Hernandez in ottica Francia. Il terzino sinistro francese, uno dei top nella rosa del Milan, ha ricevuto finalmente la notizia che da tempo aspettava: è stato convocato dal ct Didied Deschamps nella rappresentativa Bleus per la prima volta nella sua carriera. Il nuovo corso della Nazionale campione del mondo dopo il flop agli Europei riparte da una serie di volti noti, tra cui proprio il talentuoso calciatore rossonero.

Una bella notizia per il Milan, che presterà alla Francia anche il portiere Mike Maignan. Olivier Giroud è invece stato escluso dai convocati, probabilmente per fare spazio ad attaccanti più giovani come Lemar, Martial e Diaby.

Leggi anche -> Chi è Alf, l’alieno che fa paura a Giroud

Le convocazioni sono in vista di ben tre impegni validi per le qualificazioni ai Mondiali 2022. Tre gare dunque ufficiali e importanti contro Bosnia, Ucraina e Finlandia. Non c’è da scherzare, e anche per questo la chiamata di Theo assume grande importanza. Per Pioli e i tifosi del Milan è però una notizia piacevole solo a metà, visto che al rientro in campo dalla pausa delle Nazionali la squadra rossonera dovrà vedersela con una diretta rivale per la Champions, la Lazio di Sarri. Una preoccupazione che Pioli può condividere anche con Mourinho…

Non solo Theo Hernandez: prima con la Francia per Veretout

Jordan Veretout Roma
Jordan Veretout (fonte foto GettyImages)

Non sarà l’unico debuttante con la Nazionale dei Bleus proveniente dalla Serie A. Deschamps ha infatti chiamato per la prima volta anche Jordan Veretout. Il forte centrocampista della Roma, che ha bagnato il suo debutto nel nuovo campionato con una doppietta.

Già in grandissima forma, Veretout corona così il suo sogno di giocare con la maglia della Nazionale, e con tutta probabilità anche scendendo in campo come titolare in una delle tre partite in programma. In questo periodo di grandi impegni per la squadra giallorossa, già alle prese con la Conference League oltre che con il campionato, però, l’assenza di Jordan per un paio di settimane di allenamento non farà troppo piacere allo Special One.

Potrebbe interessarti -> Chi è Sabrina Merlos, la signora Veretout star su TikTok

Insomma, con l’inizio del campoionato e il ritorno delle Nazionali, si torna a discutere sulla necessità di un cambio del calendario per permettere ai club di non venire danneggiati eccessivamenti dai tanti impegni dei propri calciatori.