Serie A, Ribery e il primato mondiale: perché il francese è unico

La Serie A può vantare di avere Franck Ribery: il francese ha un primato unico nel campionato italiano e tutto per colpa della partenza di Buffon.

Franck Ribery
Franck Ribery (GettyImages)

Ribery riparte dalla Salernitana, neopromossa in Serie A. La squadra di Salerno ha tentato il colpo riuscendo a convincere l’asso francese, dal curriculum invidiabile e con una bacheca stracolma di trofei e riconoscimenti. L’ala transalpina ha vissuto anni incredibili al Bayern Monaco e per diversi anni è stato il migliore al mondo del suo ruolo.

La tecnica e le qualità sono rimaste quelle e alla Fiorentina ha fatto intravedere sprazzi di grandi giocate. Purtroppo, la sua esperienza in maglia viola è stata caratterizzata da diversi infortuni e tante delusioni di squadra. Ora, Ribery si ridimensiona ulteriormente e prova a strappare con la Salernitana una clamorosa salvezza. Nel frattempo, grazie all’accordo trovato con il club granata ha stabilito un primato unico, complice anche il trasferimento di Buffon in Serie B.

Ribery, l’unico della finale 2006 ancora in Serie A

Ribery al Mondiale 2006
Franck Ribery in Italia-Francia (GettyImages)

Franck Ribery è l’unico calciatore della finale della Coppa del Mondo 2006 a disputare il campionato di Serie A 2021-22. Il francese è solo uno dei due giocatori rimasti in attività di quella finale tanto cara agli Azzurri. Infatti, il secondo è Gigi Buffon, che ha lasciato la Juventus al termine della scorsa stagione per approdare in Serie B al Parma, dove la sua carriera ebbe inizio.

L’attuale ala della Salernitana scese in campo dall’inizio all’Olympiastion di Berlino, ma fu sostituito durante i tempi supplementari per dare spazio a Trezeguet, il quale sbagliò il tiro dal dischetto durante la serie dei calci di rigore.

Leggi anche >>> Buffon-Grosso, avversari in Serie B: quello sgarbo che fece infuriare la Juve

Dunque, di quei 22 giocatori più i 6 sostituti, Ribery è l’unico che continua a giocare in un campionato top di primo livello internazionale. Franck a 38 anni vuole ancora stupire.