Juventus, 200 milioni di rosso: parte un altro big?

Il CdA della Juventus ha approvato il bilancio chiuso al 30 giugno 2021 con un rosso di quasi 210 milioni: i tifosi temono un’altra cessione.

Andrea Agnelli Preziosi
Andrea Agnelli con Preziosi (fonte foto GettyImages)

La Juventus in rosso preoccupa i tifosi. La situazione continua ad essere non drammatica ma molto difficile in casa bianconera. Il 17 settembre, il Consiglio d’Amministrazione del club bianconero ha approvato l’esercizio chiuso il 30 giugno 2021 con un bilancio in grave perdita: il rosso è stato calcolato in circa 209 milioni di euro. Un buco importantissimo, che verrà coperto con una riserva tratta dal sovrapprezzo delle azioni.

A rendere così grande il disavanzo nei conti in casa bianconera è stato ovviamente il Covid. La pandemia è arrivata proprio nel momento di massimo sforzo per la società, che aveva puntato su un supercampione come Cristiano Ronaldo per tentare l’affondo Champions, ma che si è vista togliere importanti fonti di sostentamento dal virus che ha bloccato il mondo.

Leggi anche -> Juventus, nuova contestazione e striscione dei tifosi: “Indecenti” – FOTO

Per cercare di rimettere in equilibrio i propri conti, il club ha già accettato di perdere CR7 per pochi milioni. Un sacrificio necessario per liberarsi di emolumenti che al loro pesavano ben più dei 30 netti a stagione percepiti dal portoghese. Ma la cessione di Ronaldo potrebbe non salvare per garantire un futuro roseo alla Juventus, e adesso i tifosi temono la cessione di un altro big. Ma chi può avere mercato nella rosa bianconera? C’è un nome che spicca su tutti.

Juventus in rosso: parte De Ligt?

De Ligt
Matthijs de LIgt (fonte foto GettyImages)

Non Paulo Dybala, attualmente il calciatore di maggior talento nella rosa di Allegri. L’argentino sembrerebbe ormai prossimo al rinnovo del contratto in scadenza nel 2022, con un accordo raggiunto attorno ai 9 milioni di euro.

Il grande sacrificato potrebbe essere uno dei perni della difesa degli ultimi anni: Matthijs de Ligt. Il calciatore olandese, arrivato dall’Ajax nell’estate 2019 per una somma importantissima, 75 milioni di euro, potrebbe essere l’unico ad avere davvero mercato all’estero, tra i club che possono ancora permettersi di spendere in questo calcio in recessione.

Potrebbe interessarti -> De Ligt riparte da zero: Allegri e la Juventus da convincere

Il rischio di una minusvalenza è però dietro l’angolo, e anche per questo il club bianconero dovrebbe essere costretto a tenere alta la valutazione del difensore, reduce da stagioni non esaltanti in bianconero. Ma chi potrebbe comprarlo? Considerando che la squadra più interessata prima dell’approdo a Torino era il Barcellona, oggi in crisi anche più grave, forse le uniche candidate potrebbero essere le grandi inglesi, come le due di Manchester e il Chelsea. Ma per ora non è nulla più di un’ipotesi.