Udinese-Fiorentina con brio: dove vedere in tv il match delle 15

Udinese-Fiorentina è un match quasi classico del nostro campionato. Tra storie passate e progetti futuri, due club puntano alla prima parte di classifica.

Udinese-Fiorentina in campo  Getty images
Udinese e Fiorentina al Dacia Arena giocheranno liberamente – Getty Images

Il momento è propizio per Udinese e Fiorentina. La partita odierna potrebbe dare un sapore in più al campionato di entrambe, per il momento non proprio deludente. Sono squadre che fanno bilancio, stanno attente alle spese (il più delle volte) e non dovrebbero correre pericoli in zona salvezza. Non è un dato scontato, perché l’Udinese negli anni spesso ha giocato in risparmio energetico il suo campionato, la Fiorentina ha fatto peggio soffrendo spesso in primavera.

Gli organici comunque dovrebbero garantire sostanza e lucidità, al massimo qualche ritocco nel mese di gennaio potrebbe servire per abbellire qualche reparto. Udinese e Fiorentina, quindi, andranno in campo al Friuli con la chiara intenzione di giocarsi la partita.

Luca Gotti e Vincenzo Italiano stanno preparando il match dal punto di vista tattico con particolare attenzione. Due le sfide tra i tecnici, una vittoria per entrambi. Italiano vinse la prima gara in Serie A con lo Spezia proprio a Udine, al ritorno si impose la squadra friulana di misura ma con molto nervosismo finale in campo e non.

Moduli standard, emozioni diverse

Gotti in mezzo - Getty Images
Luca Gotti … in mezzo ai viola – Getty Images

La gara metterà in scena due squadre che difficilmente cambiano pelle tattica. L’Udinese è costruita con il 3-5-2 di base, non deroga più di tanto nei suoi movimenti. La difesa è schierata con tre centrali abbastanza rigidi, raramente si sganciano per seguire l’azione offensiva. O per meglio dire, uno dei tre ha licenza sui piazzati ma solo per ispirare determinati movimenti. In questo match, però, uno sarà francobollato per 90 minuti più recupero su Dusan Vlahovic.

Gotti guarda le sue attenzioni anche ai laterali di fascia, perché l’Udinese ha Molina, Stryger Larsen e altri ancora come Udogie che preferiscono tenere in banco tutta la corsia, da ciò i maggiori pericoli per i viola.

In attacco qualche incertezza in più. Da verificare chi sta meglio dopo il turno infrasettimanale, si potrebbe tentare una soluzione mista con una punta supportata da un trequartista libero di svariare qualche metro più indietro.

La Fiorentina invece parte dal 4-3-3, un modulo molto energico per il modo in cui viene inteso dal tecnico viola. Grande corsa, ma di qualità con capacità di poter sempre riproporsi in avanti. Rispetto ai tempi dello Spezia, la squadra viola di Italiano tende maggiormente a costruire nel primo tempo, anche se spesso trova davanti marcature ben rigide.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Vlahovic o Haaland… chi giù dalla torre?

Il 4-3-3 come dogma ma anche come unico modulo possibile per il gruppo toscano, in questo match mancherà lo squalificato Gonzales. La squadra è stata costruita con canoni ben precisi, e la maturazione passerà anche dal pieno inserimento di Nastasic e Torreira, ultimi arrivati ma gente già con un buon pedigree nel nostro campionato.

Dove vederla

Udinese-Fiorentina andrà in onda sui canali Dazn e su altre strutture come TimVision. Alle 15 la diretta, ma si potrà “recuperare” il materiale sia sulla stessa piattaforma streaming integralmente o con gli highlights. Per quanti invece vorranno vedere le immagini in chiaro, il modo più veloce è collegarsi con 90° minuto su Rai2, ivi compreso il commento di Lele Adani.