Solo per la maglia: i calciatori del Catania fanno innamorare i tifosi

La crisi del Catania calcio continua: dopo nove giornate i calciatori scendono in campo ancora senza stipendio. 

Catania calcio tifosi
Tifosi del Catania (fonte foto GettyImages)

Passano le giornate ma la situazione non migliora per il Catania Calcio. Le sorti del club etneo restano appese a un filo. Sono ore caldissime per la società, che sta per andare incontro a una penalizzazione di 2 punti in classifica, che potrebbe arrivare anche a 4 se non verranno versati oltre 500mila euro entro il 18 ottobre.

La situazione è critica per il Catania, i cui calciatori sono ancora senza stipendio dopo nove giornate di campionato in Serie C. Nonostante questo, i ragazzi di Francesco Baldini, per la maglia e con grande orgoglio, stanno continando a lottare sul campo, in attesa di notizie positive sul fronte societario. Grande professionalità e abnegazione, oltre che amore per lo sport e per la squadra, da parte dei calciatori, che stanno facendo innamorare i tifosi e anche tecnico e dirigenza.

Leggi anche -> Serie C: il Catania si iscrive al campionato grazie al contributo dei tifosi

Il club etneo, che si è iscritto al campionato in questa stagione grazie anche al contributo dei tifosi, sta attraversando ancora un momento di crisi senza precedenti. Il futuro di una società gloriosa è in bilico, ma nessuno ha voglia di mollare: né i calciatori né i tifosi sugli spalti, uniti da un’unica grande passione.

Calciatori senza stipendio: Catania scopre i suoi eroi

Catania Calcio Instagram
Esultanza calciatori Catania (fonte foto Instagram)

Le difficoltà di questa squadra sono state palesate chiaramente dal tecnico Francesco Baldini, che alla stampa dopo la gara contro il Virtus Francavilla, terminata per 1-1, ha raccontato l’odissea della formazione etnea. I calciatori hanno iniziato la preparazione il 18 luglio e non si sono mai fermati.

Al 17 ottobre non hanno mai preso uno stipendio, e non guadagnano decine di migliaia di euro, ha spiegato Baldini, accendendo i fari su una situazione di estrema difficoltà. Giocatori che in questo momento stanno indossando la maglia etnea per passione, per sognare una carriera diversa. Ma ora come ora, a distanza di mesi, le cose iniziano a pesare davvero molto. E anche per questo Baldini aggiunge: “Questi ragazzi sono il mio orgoglio“. Parole sottoscritte da tutti i tifosi.

Potrebbe interessarti -> Torna il derby di Sicilia, che attesa per Catania-Palermo!

Il 18 ottobre il Catania conoscerà una parte del suo futuro. Ma quel che è certo è che, al di là delle difficoltà, la passione in una città calda come quella etnea non si sta spegnendo. E la speranza è che alimentarla possa continuare ad esserci ancora il calcio. Possibilmente quello professionistico.