Marcelo, addio Real: il terzino ha scelto il suo futuro

Marcelo ha deciso di lasciare il Real Madrid a fine stagione: il terzino del Brasile classe 1988 ha scelto quale sarà il suo futuro.

Marcelo Real Madrid
Marcelo con il Real Madrid (fonte foto GettyImages)

Il futuro di Marcelo non sarà al Real Madrid. Il terzino 33enne ha un contratto in scadenza nel 2022, e ha già deciso che non rinnoverà il proprio accordo con il club spagnolo, cui è legato dal 2007 Una decisione che era nell’aria, ma che sarebbe stata ufficializzata alla dirigenza della squadra madrilena proprio in questi giorni.

Sta dunque per arrivare sul mercato uno dei terzini sinistri più forti al mondo? Fino a prova contraria sì. Un nome di grandissimo prestigio, grande qualità e dall’esperienza enorme che potrebbe far gola a tantissimi club in tutto il mondo, Europa compresa. E le pretendenti per lui già dal prossimo mese di gennaio sicuramente non mancheranno.

Leggi anche -> Il Milan medita la vendetta sul mercato: Maldini ci pensa

Ma rispetto a quanto si potrebbe chiedere, Marcelo avrebbe già preso la sua decisione, e saprebbe benissimo dove giocherà durante la prossima stagione. Una squadra molto importante e conosciuta in tutto il mondo, in lotta per grandi obiettivi ogni anno, ovviamente. Ed è anche un club che gli sta particolarmente a cuore.

Marcelo torna in Brasile? Il terzino ha scelto la nuova squadra

Marcelo Brasile
Marcelo in Nazionale (fonte foto GettyImages)

Un cerchio che si chiude per Marcelo? Forse sì. Il terzino verdeoro avrebbe scelto, secondo El Nacional, di tornare a giocare in patria. Lontano dal Brasile dal 2007, anno del suo approdo alla Caja Blanca, il calciatore avrebbe preso la sua decisione. Rientrare a casa. E le offerte per riportare Marcelo in Brasile non mancherebbero.

Una su tutte: quella del Fluminense, per ricostruire la più romantica delle storie. Perché Marcelo finora in carriera ha vestito solo due casacche, oltre a quella della Nazionale: la maglia del Real Madrid e quella del club di Rio. Proprio alla Fluminense debuttò nel 2005, con una sola presenza, per poi confermarsi nel 2006 con una stagione da 39 presenze e 6 gol.

Potrebbe interessarti -> Barcellona in tilt, è la prima volta nella storia: il dato “esonera” Koeman

Da lì lo prelevò il Real Madrid per regalargli la più grande storia della sua carriera, condita con 5 campionati spagnoli, 4 Champions League, 3 Supercoppe Uefa, 4 Mondiali per club. E adesso, dopo 14 anni di grandi successi, Marcelo avrebbe sentito la voglia di tornare a vestire la sua maglia del cuore. Una storia che regalerebbe un po’ di romanticismo a questo calcio in cui troppo spesso la scelta viene fatta con il portafoglio (e coincide con lusinghe parigine).