L’ex Lazio tuona contro Mourinho: “Non è più lo stesso”

Stoccata dall’ex Lazio a Mourinho, dura critica e un consiglio: “Dimentica il passato, altrimenti il futuro è già scritto”.

Mourinho Roma
José Mourinho, ancora un duro attacco (fonte foto GettyImages)

Roma è una piazza calcisticamente calda, passionale, pronta a rendere idoli calciatori e tecnici realmente passionali, o a chiudere in fretta i capitoli per riaprirne altri. Mourinho ci sta riuscendo, fra alti e bassi in campo e fuori. Il ko con il Venezia però lo ha esposto ad una marea di critiche. Un po’ per il modulo che non ha garantito copertura alla difesa nonostante i 3 centrali, ma anche per alcune uscite che in molti criticano.

Difficile ipotizzare che alcuni calciatori possano essere al 100% dopo aver incassato critiche pubbliche, ed è lecito pensare che a gennaio avverrà una vera e propria rivoluzione di mercato dopo gli attacchi diretti ad alcuni calciatori. Ad alimentare le polemiche arriva anche la dichiarazione di un ex Lazio, che stronca l’inizio del portoghese alla Roma e lo invita a rivoluzionare il suo modo di agire.

Di Canio, che missili a Mourinho: “Sempre gli stessi problemi”

Di canio
Paolo Di Canio – LaPresse

“Ricasca sempre negli stessi errori”. Paolo Di Canio esordisce così a Sky parlando di Mourinho, e poi alimenta le polemiche. “Nutro molti dubbi sull’inizio della sua avventura a Roma – ha detto – perché ho la sensazione che sia una copia di quelle già viste al Tottenham e al Manchester”. E da esperto di calcio inglese poi rincara la dose: “Ha messo la difesa a tre, ma devi provarla a lungo. Mi chiedo se è colpa degli interpreti o se ciò che fanno non li valorizza”.

Leggi anche: Calciomercato Roma, Mourinho vuole rinforzi: i 5 colpi per gennaio

Poi il consiglio. “Mourinho può fare tutto – dice Di Canio – lo ha dimostrato ed ha vinto, per cui gli vanno riconosciuti grandi meriti. Credo però che se continua con le critiche allo spogliatoio ricasca nei problemi che lo hanno allontanato dai club inglesi che ha allenato. Mi farei una domanda al suo posto. Può con i calciatori della Roma fare ciò che ha fatto con l’Inter e al Chelsea?”. Di Canio pone un dubbio, che intanto si insinua nella mente di molti tifosi della Roma.