Mourinho vuole un perno della Juventus: che scambio in vista

Roma-Juventus è gara dai mille temi per Josè Mourinho che ha il pallino dei bianconeri. Max Allegri vuole un colpo netto, il tecnico portoghese non vuole esser sconfitto da entrambi i confronti stagionali.

Allegri e Mourinho - foto LaPresse
Foto particolare allo Juventus Stadium tra Allegri e Mourinho – foto LaPresse

Obiettivo risorgimento. Roma e Juventus sanno che il campionato non finisce di certo nello scontro diretto. Il girone di ritorno fa capire come ci sia qualche patema da smaltire, la continuità delle prestazioni non è stata proprio eccezionale.

La Juventus arriverà a Roma ben consapevole di come dovrà fare risultati e senza attenuanti. Lo scorso anno a Roma fece un 2-2 nella pioggia settembrina tra un Morata appena arrivato e senza orientamento, nonché il gioco di Andrea Pirlo completamente sbaragliato. La Roma agì in contropiede sfruttando un atteggiamento sin troppo arrembante dei bianconeri, che comunque strapparono il punto grazie a Cristiano Ronaldo. Sembra passata un’epoca, ma in realtà solamente 16 mesi dove è successo un po’ di tutto.

Il portoghese non fa sconti ai bianconeri

Mourinho orecchio - foto LaPresse

07 Novembre 2018, lo Special One aizza così i bianconeri – foto LaPresse

Josè Mourinho ha un obiettivo ben preciso: non vuole essere sconfitto dalla Juventus. La doppia sconfitta in campionato sarebbe un incubo, già l’1-0 dell’andata fu assimilato a fatica. Gara pazza e senza un copione, il gol di Moise Kean, il rigore fallito dalla Roma e quella sensazione dei giallorossi di non riuscire a essere incisivi. Lo Special One ha rivisto varie volte il match, capendo come ci sarà bisogno di un cambio di passo in campo.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> L’Inter non sta a guardare

Il mister non vuole incassare la seconda sconfitta stagionale dai bianconeri, non gli è mai successo nel corso della storia. Ai tempi dell’Inter riuscì a mantenere inviolato San Siro, allenando il Manchester United si permise il lusso di vincere e mostrare… le orecchie al pubblico di Torino. Uno smacco che vorrebbe ripetere, questa volta davanti al pubblico di casa, che ha varie opinioni sul tecnico portoghese.

Mercato da scambio: le due squadre vogliono rifarlo

contrasto - foto LaPresse
Tre campioni europei, Chiellini non ci sarà – foto LaPresse

Mourinho attende un mercato di un certo peso, altrimenti continuerà a lanciare giovani (e non sarebbe una cattiva idea), ma scrollando le spalle come un po’ a voler fare le nozze con i fichi secchi. Adattarsi è il vocabolo di Max Allegri più utilizzato in campo, difficile avere gli giusti stimoli senza uno stacco di entusiasmo nell’ambiente.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Carolina Stramare sempre più in alto

L’opzione in un mercato senza tanto denaro circolante è di affidarsi alla merce dello scambio. L’affare Spinazzola-Pellegrini fu fatto qualche tempo fa, i risultati sono arrivati soprattutto per la Roma. La Juventus è sempre interessata a Calafiori per il futuro e a Veretout per il presente. Il club bianconero, soprattutto per quest’ultimo, tenterà una proposta di scambio: Arthur in giallorosso quanto sarà gradito?