Barcellona, Bartomeu non lascia: “Vogliamo Messi con noi a vita”

Barcellona, Bartomeu non lascia:
Barcellona, Bartomeu non lascia: "Vogliamo Messi con noi a vita"

Il presidente del Barcellona, Bartomeu, non lascia l’incarico fino al voto di sfiducia. “Speriamo Messi resti con noi”. Ma la Pulga non partiva così male dal 2005

“Non mi è mai passato per la testa di dimettermi”. Con queste parole, Josep Maria Bartomeu annuncia che resterà presidente del Barcellona in attesa del parere definitivo della Generalitat sul voto di sfiducia previsto per il primo e due novembre. Voto che la società avrebbe voluto rimandare di due settimane per l’emergenza sanitaria e per consentire così che i soci potessero esprimersi anche a distanza.

Bartomeu ha parlato anche di Messi. “Se ci si arrabbia quando le cose non vanno, vuol dire che c’è passione e ambizione” ha detto il presidente, contestato in estate proprio per la gestione del caso dell’argentino, esploso dopo il celebre burofax con cui annunciava la sua intenzione di rescindere unilateralmente dal contratto con i blaugrana.

Non ha senso affermare che volessi facilitare l’addio a Messi per rimettere a posto i conti del club. La mia priorità era che Messi fosse nel nuovo progetto” ha detto Bartomeu. “Leo aveva quell’opportunità, di recedere dal contratto, entro il 10 giugno. Ma il termine era scaduto e quindi il suo contratto era rinnovato” ha aggiunto in una lunga conferenza telematica con i media spagnoli.

Leggi anche – Juve-Barcellona: Ronaldo ancora positivo, ma Messi lo vuole in campo

Barcellona, la peggior partenza di Messi dal 2005

Barcellona, la peggior partenza di Messi dal 2005
Barcellona, la peggior partenza di Messi dal 2005

Messi però non partiva così male nella Liga dal 2005. Finora la Pulga ha segnato due reti, una in campionato e una in Champions League nel 5-1 al Ferencvaros. Ma sempre su calcio di rigore. Non ha ancora realizzato una rete su azione. E da quindici anni non gli succedeva di restare a secco su azione nelle prime sei giornate di campionato.

Messi non ha inciso nemmeno nel Clasico vinto dal Real Madrid 3-1, eguagliato lo scarto più largo per le merengues al Camp Nou dal 1980. Nelle sfide contro i Blancos che valgono una stagione, Messi non segna dal 2018. Era l’ultimo che Cristiano Ronaldo ha disputato con la maglia dei Blancos prima del trasferimento alla Juventus.

La sfida in Champions League è lanciata.

Leggi anche – Champions League, i gol di Cristiano Ronaldo e Messi: i numeri della sfida