Juve-Napoli, concluse le indagini della FIGC sui protocolli: la decisione

Napoli Gattuso De Laurentiis
Gennaro Gattuso (Getty Images)

La Procura Federale ha archiviato le indagini sul rispetto dei protocolli sanitari delle positività emerse nel Napoli prima della sfida contro la Juve: il comunicato FIGC. 

Quando il CONI ha emesso la sentenza sul ricorso del Napoli, per ribaltare il verdetto della Lega Serie A in merito alla partita mai giocata del 4 ottobre con la Juve, la società partenopea si vide riacquistare la dignità. “Il club azzurro ha agito in buona fede” scriveva il Collegio di Garanzia. E quest’oggi la conferma arriva anche dalla Procura federale della FIGC.

Federcalcio ha esaminato i documenti acquisiti in merito alle positività emerse nella squadra di Gattuso a poche ore prima del match contro la Juventus. E il procuratore federale ha archiviato le indagini.

Potrebbe interessarti anche >>> Cristiano Ronaldo, il messaggio social che scatena i tifosi della Juventus

Juve-Napoli, FIGC archivia le indagini sul rispetto dei protocolli

Juventus-Napoli, bocciata la difesa degli azzurri
Juventus-Napoli, bocciata la difesa degli azzurri

La SSC Napoli si è attenuta alle prescrizioni indicate dalle autorità locali e ha applicato il protocollo FIGC, all’epoca vigente, che rimanda alla Circolare del Ministero della Salute del 18 giugno 2020“, scrive Giuseppe Chiné il procuratore federale. Il club azzurro ha rispettato le norme, ha applicato il regolamento e ha agito coerentemente seguendo i protocolli sanitari.

Dunque, la FIGC ha disposto “L’archiviazione del procedimento relativo agli accertamenti in ordine a notizie stampa sui casi di Covid-19 dei tesserati della società partenopea“. Inoltre, la Procura generale del CONI ha condiviso gli atti della Procura Federale.