Il Napoli recupera Koulibaly e Ghoulam: l’emergenza è in attacco

calciopolis
CalcioPolis.it

Gattuto recupera Koulibaly e l’esterno, negativi al tampone Covid, ma resta in emergenza in attacco. Sono tanti gli assenti in una squadra condizionata dagli infortuni.

Il Napoli recupera Koulibaly e Ghoulam, ma Gattuso conta gli uomini in attacco e dovrà far fronte all’emergenza. La società ha infatti comunicato su Twitter che il difensore centrale e l’esterno sono finalmente negativi al tampone, per la gioia del tecnico e dei tifosi partenopei. La sconfitta di ieri con il Granada ha evidenziato i limiti di una squadra che si è presentata in Spagna senza nove calciatori, e come se non bastasse ha portato al tecnico una nuova pesante assenza. Quella di Politano, che dovrà stare fermo per un problema al costato. Lo staff medico è già a lavoro per tentare il recupero, difficile ma non impossibile.

Contro l’Atalanta il Napoli giocherà una partita fondamentale per il cammino in Serie A, ma potrà contare sul gigante senegalese, che dovrebbe far coppia con Maksimovic, in vantaggio su Rrahmani. L’emergenza si sposta quindi in attacco. Con Mertens che ne avrà ancora per un po’, Lozano che dovrà stare fermo almeno 4 settimane, Politano in dubbio e Petagna ancora fuori dai giochi, Gattuso avrà solo due attaccanti di ruolo. Insigne ed Osimhen, che nelle ultime uscite ha però mostrato i limiti di una condizione non al top.

Il tecnico calabrese dovrà quindi fare gli straordinari e spera nel recupero di Politano, che potrebbe andare a comporre il tridente insieme al capitano e all’attaccante nigeriano. In caso contrario dovrebbe essere Elmas a spostarsi sulla linea offensiva, con un centrocampo a tre più solido per arginare le offensive dell’Atalanta.

Leggi anche: Napoli in ansia per Petagna: Gattuso è in emergenza e fa la conta degli infortunati

Il Napoli recupera Koulibaly e Ghoulam, il Torino Sanabria: il granata pronto all’esordio

https://twitter.com/sscnapoli/status/1362677637487943681

Buone notizia finalmente per il Napoli, che resta in emergenza in attacco ma recupera Koulibaly al centro della difesa. Affrontare la gara di Bergamo senza il difensore lanciato da Sarri sarebbe stato fin troppo per una squadra che sta pagando le assenze nel momento più delicato della stagione. La coppia Rrahmani-Maksimovic ha fatto bene contro la Juventus, ma l’assenza di un calciatore come Manolas peserà, e Gattuso può finalmente scegliere le pedine nel pacchetto offensivo. Un po’ meno in avanti dove le scelte sono obbligate.

L’emergenza Covid, e i tanti infortuni, stanno condizionando un campionato che passerà alla storia a causa dell’emergenza sanitaria, e tante squadre hanno fatto la conta con i calciatori positivi. Anche il Torino però ha incassato una buona notizia. Tony Sanabria sarà finalmente a disposizione di Nicola, che lo ha chiesto e ottenuto nella sessione di mercato invernale. Dopo 21 giorni di isolamento il calciatore ex Genoa è tornato in gruppo e andrà in panchina, in attesa di capire lo stato di forma dopo il lungo stop. Le prestazioni altalenanti di Verdi, Zaza e Bonazzoli hanno convinto Cairo a puntare sull’attaccante, che è pronto a prendersi il Toro.

L’emergenza però non è finita per i granata, che hanno comunicato altre due positività senza però svelare i nomi. L’allenamento odierno potrà dare indicazioni, ma la Serie A finalmente respira. I due calciatori di Nicola sono gli unici in isolamento a causa del Covid. Una notizia che fa finalmente sperare e che inizia a dare tregua al calcio italiano.