Cagliari, addio Di Francesco: è corsa a due dopo il “no” incassato da Giulini

calciopolis
CalcioPolis.it

In casa Cagliari si attende solo di capire chi la spunterà fra i due nomi scelti per sostituire Di Francesco. Intanto Giulini incassa una risposta negativa da uno dei tecnici scelti per il cambio in panchina.

Di Francesco ha le ore contate, ed è corsa a due per il sostituto, che sarà scelto da Giulini. Si attende solo di capire chi la spunterà in un duello che perde un protagonista. Si tratta di Walter Mazzarri, che pare aver rifiutato la proposta in arrivo dai rossoblu. L’ex allenatore di Inter e Torino non vorrebbe prendere un progetto a questo punto della stagione, a meno che non arrivi una chiamata di una big. Per questo motivo la corsa al sostituto di Di Francesco vede in pole due tecnici, con una possibile sorpresa. Nelle scorse ore si era parlato di Andreazzoli, ma è un’ipotesi che non ha trovato grosse conferme.

Restano quindi due le idee per Giulini, che comunicherà l’eventuale esonero solo dopo aver raggiunto un accordo con un sostituto. La figura più ideale sembra quella di Leonardo Semplici. L’autore della promozione della Spal, e della successiva permanenza in Serie A di una squadra che esprimeva un bel gioco, potrebbe dare slancio ad un gruppo che ha bisogno di rimettersi subito in marcia. La classifica vede il Cagliari lontano 5 punti dalla zona salvezza, e una retrocessione dopo le spese sul mercato e un progetto nato per convincere, sarebbe un duro colpo da digerire. Il tecnico però sta tentennando, e i motivi sembrano ormai evidenti.

Leggi anche:  Derby della Madonnina, la curiosa storia del MilanInter: la squadra dei sogni

Cagliari, Di Francesco è ormai out e Semplici tentenna: spunta la suggestiva ipotesi di un ritorno in rossoblu

Di Francesco e Giulini, il rapporto potrebbe presto chiudersi (Getty Images)

Di Francesco sarà quindi esautorato solo dopo aver già in mano il contratto con il nuovo allenatore. La vicenda però si arricchisce di un particolare che ha rallentato la scelta di Giulini. Leonardo Semplici ha dato la sua disponibilità nonostante il momento delicato del club sardo, ma l’accordo non è stato ancora trovato. Il nodo sembra essere soltanto economico, perché il tecnico è ancora legato alla Spal e vuole rassicurazioni. Si lavora quindi per limare i dettagli, ma intanto spunta fuori una idea affascinante.

Anche Roberto Donadoni è stato contattato dai dirigenti rossoblu, che potrebbero virare sull’ex Milan e riportarlo in Sardegna dopo tanti anni. Un nome assai gradito in un testa a testa con Semplici che ha ormai escluso gli altri pretendenti dalla corsa. La pista Andreazzoli si è infatti raffreddata, l’idea Vincenzo Montella, spuntata nella giornata di ieri, non sembra decollare.

I rumors in arrivo da Cagliari parlano di una decisione imminente, che potrebbe arrivare già nelle prossime ore. L’intenzione di Giulini è di non perdere tempo per affidare al nuovo tecnico le chiavi di una squadra col morale a terra. Le lacrime di Simeone dopo il match con il Torino, e la rabbia di Nainggolan, testimoniano un momento fra i peggiori della storia in Serie A del club. Serve una scossa imminente, quella che Di Francesco non è riuscito a dare neanche dopo la riconferma, durata lo spazio di due giornate. E purtroppo per i sardi, di due sconfitte.