Europeo Under 21, esordio Italia: quanto valgono gli azzurrini sul mercato?

Europeo under 21 Italia mercato
Nicolato farà l'esordio con l'Italia Under 21, e tanti giovani sono già obiettivi di mercato (Getty Images)

Inizia oggi l’Europeo Under 21 e l’Italia sarà impegnata contro la Repubblica Ceca: Nicolato ha una rosa di grande valore sul mercato 

L’Italia Under 21 inizia oggi la sua avventura all’Europeo, e Paolo Nicolato presenterà una rosa di grande valore, in campo e sul mercato. Contro la Repubblica Ceca l’impegno non sarà facile, e in un girone in cui ci sono Slovenia e Spagna, gli azzurrini dovranno cercare subito punti pesanti. Lo sa bene il commissario tecnico, che ha plasmato una squadra competitiva e per molti versi già rodata in Serie A. Un dato in controtendenza con quello degli ultimi anni, perché il calcio italiano è riuscito a garantire spazio e minuti alle giovani promesse.

La fase a gironi svelerà quindi il vero valore di questa squadra, che cerca una qualificazione per i quarti di finale, previsti a fine maggio. Il commissario tecnico dopo la Repubblica Ceca affronterà la corazzata Spagna il 27 marzo e 4 giorni dopo la Slovenia. Tutto in una settimana quindi, con gli osservatori di mercato già pronti a valutare le prove dei calciatori dell’Italia Under 21 e di tutte le stelle pronte a dare la caccia all’Europeo.

Leggi anche: Euro 2021, tifosi all’Olimpico all’esordio dell’Italia: Gravina svela il piano

Europeo Under 21, Italia e Spagna squadre ricche di talento: si muovono gli uomini di mercato

Scamacca
Scamacca, punta dell’Italia Under 21 e già oggetto prezioso del mercato (Getty Images)

Inizia quindi l’avventura dell’Italia di Nicolato, che ha selezionato una serie di talenti per la sua Under 21. Una batteria di calciatori pronti per tentare l’assalto all’Europeo. E determinati a mettersi in mostra anche in chiave mercato. Un dato interessante, perché il calcio italiano per necessità o per scelta, ha rivalutato la linea verde. In porta ci sarà Carnesecchi, alla Cremonese ma dell’Atalanta, fucina di talenti infinita che potrebbe puntare presto sul numero uno. Sarà lui il titolare, ma anche Plizzari e Cerofolini sono destinati a calcare presto i campi della Serie A.

Anche in difesa gli elementi che potrebbero accendere le trattative di mercato non mancano. Da Lovato del Verona a Zappa del Cagliari e poi anche Frabotta, inserito in diverse possibili trattative dalla Juventus. Poi c’è il capitano Matteo Gabbia, spesso titolare al Milan, e con lui una serie di giovanissimi pronti al salto fra i big. Da Ranieri e Sala della Spal passando per Pirola del Monza ma già nei progetti futuri dell’Inter e ancora Marchizza, fondamentale nello Spezia. Fra i titolari oggi dovrebbe esserci anche Bellanova, che a 20 anni ha già avuto un’esperienza la Bordeaux dopo le giovanili del Milan, e ora è in prestito al Pescara dall’Atalanta.

A centrocampo ballano circa 100 milioni. Solo per Tonali e Rovella, Milan e Juventus hanno investito complessivamente circa 50 milioni. Poi ci sono Maggiore e Pobega dello Spezia e Ricci dell’Empoli, che è già al centro dell’interesse dei migliori club italiani. Mancherà Maleh del Venezia che in estate potrebbe approdare in Serie A ma ci sarà Frattesi, fondamentale per il Monza. È in attacco? Solo 4 nomi che però insieme fanno una cifra pesante. Cutrone, giramondo ex Milan, e Colombo, sempre rossonero ma in prestito alla Cremonese. E poi Raspadori che De Zerbi ha già incoronato come uno dei talenti migliori in Italia e Scamacca. Potrebbe essere il centravanti del Genoa l’obiettivo numero uno degli osservatori di mercato. In Italia e all’estero.

A conti fatti Nicolato ha una rosa di ottimo livello e di grande valore. E per le fasi finali potrebbero anche essere richiamati Esposito, Sottil, Vignato, Pinamonti, Portanova e Luca Pellegrini. Un segnale che riporta i giovani al centro dei programmi della Serie A. Toccherà a Nicolato scegliere i migliori per dare l’assalto all’Europeo, e intanto il mercato potrebbe muoversi intorno ad una serie di nomi pronti al salto nei top club.