Under 21, ci pensa Cutrone: l’Italia attende l’avversaria nei quarti di finale

Under 21 Cutrone avversaria quarti
Under 21, il gol di Cutrone che regala all'Italia i quarti di finale: chi sarà l'avversaria? (Getty Images)

L’Under 21 supera agevolmente la Slovenia e ritrova capitan Cutrone, autore di una doppietta: Italia prima nel girone e in attesa dell’avversaria ai quarti. Espulso nuovamente Marchizza.

Tutti attendevano Patrick Cutrone, capitano e calciatore più esperto nell’Italia Under 21. L’ex Milan ha risposto con il primo gol stagionale su rigore e la doppietta personale, trascinando un’Italia che cancella tutte le critiche. La squadra di Nicolato, definita “cattiva” e travolta dalle critiche della Spagna, vola ai quarti proprio insieme alle Furie Rosse. Gli azzurrini sono riusciti a trasformare la cattiveria agonistica in gol, e hanno travolto una Slovenia già ko dopo i primi 45 minuti.

Pobega ha ispirato il vantaggio di Maggiore, che con un colpo da biliardo ha aperto le danze. Poi è arrivato il raddoppio di Raspadori, freddo nell’uno contro uno con il portiere avversario. Il resto lo ha fatto Cutrone. Calcio di rigore e primo gol stagionale e poi errore sempre dal dischetto. Il calciatore del Valencia ha poi firmato la sua personale doppietta e il poker dell’Italia. Unico neo l’ennesimo rosso a Marchiazza, il secondo il tre partite, il 5 in totale.

E’ festa per l’Under 21 di Nicolato che vola fra le migliori otto d’Europa in un girone delicato. L’appuntamento è fissato per il 31 maggio, giorno in cui riprenderà la manifestazione. Il 3 giugno invece si terranno le semifinali e tre giorni dopo l’atto finale. L’Italia di capitan Cutrone spera di esserci e attende di conoscere l’avversaria ai quarti.

Leggi anche: Italia Under 21: è l’ora di Cutrone, ma la sua stagione è un film horror

Italia Under 21, Cutrone regala il pass per i quarti: la probabile avversaria

Under 21 Cutrone quarti
L’Italia Under 21 di capitan Cutrone attende l’avversaria dei quarti di finale (gettyimages)

L’Under 21 dell’Italia vola quindi ai quarti dopo la doppietta di Cutrone e una grande prestazione collettiva. Le assenze di Tonali, Scamacca e Rovella sono passate inosservate in una squadra che ha trasformato il furore agonistico in una prova di qualità e forza. Gli azzurrini non hanno mai sofferto contro una Slovenia travolta da una squadra in grande crescita. Cinque punti dunque per Nicolato e secondo posto nel girone a ridosso della Spagna. Le Furie Rosse con una doppietta di Daniel Gomez Alcon hanno sbrigato la pratica Repubblica Ceca, mantenendo la vetta del raggruppamento.

L’Italia vola quindi ai quarti ed incontrerà la vincente del girone D, che domani chiuderà questa prima fase. In testa al momento c’è il Portogallo, squadra temibile da sola a 6 punti. Dietro inseguono a 3 punti la Croazia, che incontrerà il fanalino di coda Inghilterra e la Svizzera che se la vedrà proprio con la capolista. In caso di pareggio o successo il Portogallo sarà sicuramente primo e incrocerà il cammino degli azzurrini.

Alla Croazia e alla Svizzera resta solo il secondo posto o un’impresa per prendere la vetta della classifica. Dovrebbero sfruttare entrambe una sconfitta del Portogallo e vincere con successi larghi. L’avversaria dell’Italia ha quindi già un nome. Sarà quasi certamente la squadra trascinata da Trincão del Barcellona, da Dalot del Milan e Dany Mota del Monza. Non la migliore avversaria da trovare, ma questa Italia può infastidire chiunque.