Bayern Monaco-PSG, tra infortuni e Covid: dalla finale è cambiato tutto

bayern monaco psg
Bayern Monaco-PSG (gettyimages)

La sfida tra Bayern Monaco e PSG non sarà affatto una replica della finale di Champions League: così le formazioni cambiano a causa di infortuni e Covid. 

Nella seconda giornata di andata dei quarti di finale entrano in scena le due finaliste della scorsa edizione di Champions League. Solo una proseguirà e proverà a replicare il cammino fatto nell’estate 2020. Bayern Monaco e PSG daranno vita ad una gara tanto attesa, ma che purtroppo vedrà moltissimi assenti.

Tra infortuni e Covid, Flick e Pochettino sono stati costretti a rivedere i propri piani tattici. La sosta per gli impegni internazionali ha messo K.O diversi calciatori che sono stati protagonisti a Lisbona lo scorso agosto. Nove giocatori non potranno rigiocare la sfida tanto attesa.

Leggi anche >>> Jerome Boateng, via dal Bayern a fine stagione: le possibili destinazioni

Bayern Monaco-PSG, nove assenti dalla finale: così cambiano le formazioni

infortunio lewandowski
Lewandowski salterà la doppia sfida Bayern Monaco-PSG (Gettyimages)

Nelle file dei bavaresi mancheranno 4 protagonisti della finale dello scorso anno. Robert Lewandowski non sarà presente neanche al ritorno, a causa del problema al ginocchio riscontrato durante l’ultima partita con la maglia della Polonia. Serge Gnabry ieri è risultato positivo al Covid ed è stato prontamente isolato. E ancora, non ci saranno Tolisso e Hoffmann, assenti per infortunio.

Il Bayern Monaco scenderà in campo contro il PSG con il classico 4-2-3-1, ma a differenza della partita che l’ha reso campione saranno presenti diversi interpreti. In difesa Sule affiancherà Alaba; Sané giocherà esterno alto a destra e il posto da centravanti sarà occupato da Choupo Moting. Ovviamente, dall’undici titolare della finale di Lisbona mancherà anche Thiago Alcantara, ora in forza al Liverpool.

I parigini, invece, sono stati quelli più colpiti da infortuni e Covid. Infatti, i due giocatori della Nazionale italiana Florenzi e Verratti sono risultati positivi ai tamponi molecolari. Di recente, Icardi ha alzato bandiera bianca per infortunio. Stesso discorso anche per Bernat. Inoltre, mancheranno anche Kurzawa e Paredes, quest’ultimo squalificato per somma di ammonizioni. Sarà Diallo a prendere il posto del terzino spagnolo, e Kherer sostituirà l’ex esterno della Roma. A centrocampo Gueye prenderà il posto del mediano abruzzese. Infine, spazio Moise Kean, vista l’assenza certa di Mauro Icardi. L’attaccante italiano farà parte del tridente assieme a Mbappé e Neymar.