Euro 2021, gli stadi confermati e sostituiti: i dettagli

Wembley Stadium di Londra (Getty Images)

Cambiano due sedi di Euro 2021, gli stadi di Dublino e Bilbao vengono rimpiazzati da quelli di San Pietroburgo, Londra e Siviglia.

Euro 2021 si farà e con il pubblico presente sugli spalti, questo l’obiettivo portato avanti anche oggi dalla riunione del Comitato Esecutivo UEFA. Senza aver ancora preso sanzioni sulla Superlega e i club che vi sono ancora dentro, l’organo ha stabilito novità importanti sugli stadi per l’Europeo.

Come già si sapeva da ieri, Bilbao è ufficialmente fuori dal torneo. Inoltre, come già paventato qualche settimana fa, anche Dublino è uscita fuori dalla competizione, in quanto l’Irlanda non ha potuto dare certezza sulla fine delle chiusure dovute al Covid-19.

Arrivata la conferma, invece, per la Germania con Monaco di Baviera, che nello stadio del Bayern Monaco potrà ospitare circa 14.500 persone per Euro 2021. Al momento, dunque, sembra che il torneo non debba subire ulteriori variazioni.

Leggi anche >>> Maldini Gazidis è spaccatura: il Milan sta andando a picco

Leggi anche >>> Inter, Lukaku e Lautaro a secco: urge ritrovare il gol per lo scudetto

Euro 2021, tutto sugli stadi sostituti

euro 2021 sradi
Stadio La Cartuja di Siviglia (Getty Images)

L’obiettivo del far ritornare i tifosi negli stadi per Euro 2021, ha spinto alla sostituzione di Dublino e Bilbao. Per quanto riguarda la capitale irlandese, il suo posto sarà preso dall’impianto di San Pietroburgo, in cui gioca lo Zenith. Ciò, almeno, per alcune partite del girone E, ovvero quello con: Spagna, Svezia, Polonia e Slovacchia.

In seguito, poi, ci sarebbe dovuta essere un’altra partita a Dublino, un ottavo di finale che sarà disputato a Londra, al Wembley Stadium. Smentite, difatti, le candidature sempre inglesi di Manchester con l’Old Trafford e della capitale con il New White Hart Lane, impianto del Tottenham.

Passando a Bilbao, la città spagnola avrebbe dovuto ospitare come Dublino il girone E, ma adesso toccherà a Siviglia. Ciò accadrà nell’impianto de La Cartuja, andato in disuso dopo il mondiale di atletica del 1999, e di recente usato per la finale di Coppa del Re tra Barcellona e Athletic Bilbao.

Gli stadi a Euro 2021, quindi, sono ormai tutti confermati. Se non per qualche defezione dell’ultimo minuto, cioè a maggio, non dovrebbero più esserci cambiamenti. L’importante, è che ci sia un ritorno in sicurezza negli impianti per tutti i tifosi.