Coppa Italia per l’Atalanta è la quinta finale: forse la prima da favorita

Gosens
Gosens (GettyImages)

L’Atalanta la finale di Coppa Italia da favorita ed un passato che reclama un titolo che manca da troppo tempo.

Questa sera al Mapei Stadium di Reggio Emilia, l’Atalanta di Giampiero Gasperini sarà impegnata nella finale di Coppa Italia contro la Juventus. Bianconeri in evidente crisi e nerazzurri che arrivano all’ultima gara da assoluti favoriti per la vittoria finale. Quinta finale per l’Atalanta nella sua storia, un solo trofeo guadagnato, nella stagione 1962/63. Troppi anni fa, troppe epoche calcistiche fa. I tifosi, oggi, chiedono un trofeo per continuare a sognare.

La Juventus, dopo la contestata vittoria contro l’Inter della scorsa settimana proverà a togliere all’Atalanta il gusto della vittoria. I bergamaschi, come precedentemente accennato, sono alla loro quinta finale di Coppa Italia, la prima vittoriosa partecipazione alla gara conclusiva del torneo, risale alla stagione 1962/1963. Per la seconda finale nel trofeo nazionale, bisognerà poi attendere la stagione 1986/87, contro il Napoli di Maradona, Bagni e Giordano.

Leggi anche >>> Finale Coppa Italia: tutti i cantanti che hanno interpretato l’inno di Mameli

Leggi anche >>> Atalanta-Juventus fuori dal campo: sfida a colpi di bellezza tra wags  Foto

Coppa Italia per l’Atalanta è la quinta finale: un successo che manca da troppe stagioni

Gosens
Atalanta (GettyImages)

L’Atalanta che nel 1987 giocò la finale di Coppa Italia contro il Napoli di Maradona, era allenata da Nedo Sonetti, ed in campo aveva calciatori come Cesare Prandelli, Giuseppe Incocciati e Glenn Stromberg. Risultato finale: 3-0 a Napoli e 0-1 a Bergamo. Nel 1996 nuova finale per l’Atalanta, stavolta contro la Fiorentina di Ranieri, Batistuta, Rui Costa e Flachi. L’Atalanta di Mondonico e Montero perderà 1-0 a Firenze e 2-0 in casa sua.

Stagione 2018/2019, quarta finale di Coppa Italia per l’Atalanta, stavolta, per la prima volta in gara unica. All’Olimpico è sfida con la Lazio di Simone Inzaghi, Immobile e Milinkovic Savic. L’Atalanta avrà dalla sua il Papu Gomez, Duvan Zapata e Ilicic. 2-0 per i laziali ed altro sogno infranto. Stasera, potrebbe esserci la grande occasione per riportare dopo tantissimi anni quel trofeo a casa. La Juventus lo sa bene e dovrà essere quasi perfetta per provare a strappare l’ennesimo trofeo della sua storia calcistica.