Barcellona, ritorno al passato? All’improvviso spunta Rijkaard

Laporta pronto ad un ritorno al passato, nel caso saltassero le prime scelte per il dopo Koeman. A Barcellona potrebbe tornare Rijkaard.

Il futuro della panchina del Barcellona è tutto un divenire, con nomi che escono fuori ogni giorno. L’ultimo in ordine di tempo è quello di Frank Rijkaard, ex allenatore dal 2003 al 2008 dei catalani, nonché proprio primo tecnico scelto da Laporta dopo la sua prima elezione.

Il suo ritorno riporterebbe il club al passato, comunque glorioso, fatto di vittorie sia in Liga, che soprattutto in Champions League. Come dimenticare, infatti, la vittoria del 2006, targata Ronaldinho, Eto’o, Puyol, Deco, Belletti, e tanti altri.

Rijkaard, inoltre, alla guida del Barcellona riuscì anche a conquistare due campionati spagnoli, nel 2006 e nel 2007. La sua squadra fu certamente una delle migliori mai viste, soprattutto grazie al talento di Ronaldinho, che per alcuni anni fu un fenomeno veramente incontenibile.

Leggi anche >>> Il Napoli per la Champions League, il Verona per non fare 400

Leggi anche >>> Premier, la corsa Champions si decide all’ultima: chi è il favorito?

Rijkaard, ecco chi lo sponsorizza al Barcellona

barcellona rijkaard
Koeman e Rijkaard nel 2008 (Getty Images)

Se il Barcellona dovesse prendere veramente Rijkaard come allenatore, ecco che questo succederebbe per via dei vari sponsor che ha nella società e nello spogliatoio. Innanzitutto, Laporta, che come detto lo prese come primo tecnico dopo la sua prima elezione a presidente del club.

Tra i giocatori attualmente nella rosa, Messi e Busquets sono quelli che sarebbero dalla parte dell’ex giocatore del Milan. L’argentino, infatti, è stato lanciato nel grande calcio proprio da Rijkaard, praticamente è grazie a lui se lo conosciamo. Mentre lo spagnolo è un canterano che c’era già in aggregazione alla prima squadra ai tempi dell’olandese.

Ciò che va contro il suo arrivo sulla panchina del Barcellona, certamente, è che non allena dal 2013. La sua ultima esperienza è stata sulla panchina dell’Arabia Saudita, e l’anno dopo, nel 2014, ha annunciato il ritiro.

Il possibile arrivo al Barcellona di Rijkaard come allenatore, inoltre, chiuderebbe la porta a Xavi. Tuttavia, non del tutto, visto che l’ex centrocampista blaugrana potrebbe comunque far parte del club, andando a farsi ulteriormente le ossa nella squadra B. Fatto sta che sono ore decisive per il futuro di Koeman, e da lunedì ogni momento sarà buono per qualsivoglia annuncio.