Gattuso via da Napoli Conte in rotta con l’Inter: dov’è l’ambizione?

Conte Gattuso
Conte Gattuso (GettyImages)

Due tecnici molto particolari Conte e Gattuso, Inter e Napoli, ambizione mancante o è tutta questione di principio?

Antonio Conte in rotta di collisione con l’Inter a causa del ridimensionamento forzato, almeno cosi dicono, che la società dovrebbe subire considerata la pesante esposizione debitoria. In rotta con la società nonostante il gruppo costruito, nonostante gli obiettivi che potrebbero essere raggiunti, nonostante le basi gettate per un ciclo potenzialmente vincente. L’ambizione? Che fino ha fatto? Gattuso via da Napoli, accasatosi a Firenze, dopo la lite, anche qui, presunta, con De Laurentiis di inizio anno.

Gattuso e De Laurentiis che si sfidano a colpi di dichiarazioni al veleno, vere o presunte, a colpi si sguardi e volti tesi. Per cosa? Per l’eventuale tentativo di Adl di guardarsi intorno, alla ricerca di un nuovo tecnico nel caso in cui il progetto Gattuso fosse naufragato prima del tempo? Gattuso incollerito, offeso, ferito, e ferri corti fino a fine maggio. Un gruppo anche li plasmato ad immagine e somiglianza del proprio tecnico, come Conte con l’Inter. Salvo quell’ultima giornata di campionato contro il Verona, il pareggio e la Champions League sfumata. Il giorno dopo, Gattuso alla Fiorentina. L’ambizione? assente anche qui?

Leggi anche >>> Luciano Spalletti vicinissimo al Napoli: passioni e curiosità sul tecnico di Certaldo

Leggi anche >>> Alla fine sarà divorzio? Conte e l’Inter, un destino già da tempo segnato

Gattuso via da Napoli Conte in rotta con l’Inter: manca l’ambizione o è solo questione di principio?

Gattuso
Gattuso (GettyImages)

In entrambi i casi, si che si parli di Antonio Conte all’Inter, o di Gennaro Gattuso al Napoli, il comune denominatore sembra essere l’ambizione mancante. Va bene lo screzio, semmai ci fosse stato, va bene il ridimensionamento che non rispetta i patti iniziali, ma 6,5 milioni l’anno (nuova ipotetica offerta di Zhang a Conte), farebbero del tecnico leccese tra i più pagati, in ogni caso, in Italia, Mourinho e Allegri permettendo. Ma l’ambizione di continuare un progetto cominciato, nel caso dell’Inter anche già vincente, dov’è finita?

Possibile che in questo calcio non ci sia altro? Possibile che al giorno d’oggi, ci sia soltanto calcolo, questione di principio o vero e proprio interesse? Possibile che dei professionisti non sentano nemmeno il dovere di sfidare se stessi, premere per continuare e magari provare ad avere ragione? Conte, Gattuso, Inter, Napoli, è davvero tutto qui? E’ davvero questo quello che succederà? Ambizione? Zero? Ancora pensiamo, o fingiamo di pensare al calcio romantico, all’amore per la maglia alla passione. Ancora ci stupiamo di certe dinamiche, ancora consideriamo surreale e cinica la visione, embrionale di Superlega, ma davvero?