Mercato Inter: il secondo sacrificio potrebbe non essere Lautaro

Inter
Inter (GettyImages)

L’inter il mercato e Lautaro che potrebbe addirittura restare. Marotta alle prese con richieste molto imporanti.

Potrebbe non essere Lautaro Martinez il secondo partente certo della compagine azzurra dopo Hakimi. Marotta è infatti intento a gestire interessamenti non di poco conto che arrivano per i suoi calciatori. Richieste che spiazzano perchè forse inattese, o magari non immaginate a quelle cifre. L’Inter, la nuova Inter di Simone Inzaghi potrebbe quindi perdere un nuovo pezzo pregiato della sua collezione. L’offerta del Tottenham sembra essere di quelle abbastanza serie.

Più che offerta del Tottenham si tratterebbe di una proposta da parte dei nerazzurri, che a questo punto valutano la possiblità di far fruttare al meglio la trattativa con i londinesi che da tempo pare abbiano messo gli occhi addosso a Skriniar, tra i calciatori più richiesti della formazione nerazzurra. Paratici, oggi al Tottenham vorrebbe portare via da Milano il calciatore, anche se la richiesta interista non è proprio bassa, 60 milioni di euro.

Leggi anche >>> Paratici dice addio alla Juventus. Agnelli: Vi svelo il mio più grande rimpianto

Leggi anche >>> Inter, Zappacosta per il dopo Hakimi, le reazioni: É un film horror

Mercato Inter: Skriniar ceduto al posto di Lautaro Martinez?

Lautaro
Lautaro Martinez (GettyImages)

Il nome che tutti immaginavano dopo Hakimi come probabile partente era quello di Lautaro Martinez. Il mercato è appena inziato e nulla può dirci se effettivamente l’argentino potrebbe lasciare o meno l’Inter. Se dovesse partire Skriniar, destinazione Tottenham, si potrebbe ipotizzare uno stop nelle cessioni di prestigio, ma la verità è custodit eclusivamente da Marotta e dirigenti, che più di tutti conoscono le reali intenzioni e la reale situazione economica in casa Inter.

Il Tottenham insomma farebbe sul serio per Skriniar, con la società che a questo punto sta valutando se accettare o meno la proposta interista, versare cioè 60 milioni di euro per il forte centrale di difesa. Da quest’affare l’Inter potrebbe ottenere quella liquidità che al momento sembra mancare e magari puntare su qualche giovane al posto di Skriniar, o su qualche acqusto meno impegnativo. Il mercato è appena iniziato e tutto sembra possa cambiare.