Real Madrid, Zidane via a fine anno: in corsa Raul e Allegri

Allegri juve
Max Allegri, il più trasformista fra i tecnici legati alla Juve (Getty Images)

Dalla Spagna rilanciano con forza il possibile e quasi sicuro addio di Zidane al Real Madrid, che potrebbe essere sostituito dalla leggenda dei Blancos o da Allegri. Dalle scelte del trainer ex Juve, dipendono i movimenti sulle panchine di alcuni club italiani.

Il Real Madrid potrebbe silurare Zidane e puntare su Max Allegri, o su Raul Goncales Blanco. La leggenda spagnola, che diede vita all’era dei galacticos, è sulla panchina del Castilla, seconda squadra del club, e sta meritando una chiamata da una società che vuole valorizzare l’allenatore. Dalla Spagna rilanciano con forza la candidatura dell’ex stella della nazionale, legatissima al club. C’è però una pista alternativa, alla quale sono legati i movimenti di tanti presidenti di Serie A. Le vicende in casa Napoli continuano a tenere banco, e Gattuso resta in bilico più per gli screzi con De Laurentiis che per l’affetto della squadra e della piazza.

Discorso simile nella capitale. Fonseca è in dubbio più per la gestione di alcuni aspetti nel gruppo che per i risultati. La pace fatta con Dzeko è un segnale positivo, ma a Roma il portoghese dovrà dimostrare i progressi della squadra e ricucire con una parte della tifoseria, che non ha gradito la vicenda con il capitano e l’harakiri di Coppa Italia con lo Spezia. I giallorossi e i partenopei erano fra le squadre accostate a Max Allegri, frenato prima dalla possibilità di andare al Chelsea dopo l’esonero di Lampard e ora dalle sirene in arrivo da Madrid. Un’attesa che potrebbe durare qualche mese, ma che lascia aperto un dibattito sui tecnici italiani, sempre più attratti dall’estero che dalla Serie A.

Leggi anche: Gattuso come Conte e Spalletti: le sfuriate dei tecnici contro i presidenti

Allegri come Sarri: con un occhio alla Serie A e la voglia di andare all’estero

Sarri Allegri
Maruizio Sarri (GettyImages)

Max Allegri e Maurizio Sarri sono uniti da un passato in bianconero e dalla voglia di iniziare una nuova avventura. Magari all’estero, e difficilmente a campionato in corso. Se per il primo la chiamata del Real sembra possibile, per l’ex Napoli l’interesse del Marsiglia non ha convinto per tempistiche e programmi. Allegri è al centro degli interessi di Napoli e Roma, che hanno messo nel mirino anche l’altro illustre collega. Rumors più che veri contatti, che non hanno però trovato campo libero in una Serie A messa “in panchina” dai tecnici italiani, sempre più affascinati dalle chiamate in arrivo dall’estero.

Anche per questo motivo le valutazioni sui tecnici da parte di Roma e Napoli sono al momento sospese. Sostituire i rispettivi allenatori in questa fase rischierebbe di destabilizzare ambienti già caldi, ma il vero nodo è nei nomi. Scartate almeno per il momento le ipotesi dei due ex bianconeri, restano poche le soluzioni affascinati. Spalletti e Mazzarri sono stati accostati al club giallorosso, che per il momento non si è mosso. A Napoli invece hanno puntato Benitez, con uno sguardo rivolto al futuro e indizi che portano a Juric o De Zerbi. Niente da fare quindi con Sarri e Allegri, che attendono chiamate da Liga o Premier. Se non dovessero arrivare entro la prossima estate, i due tecnici sarebbero pronti a tornare in una Serie A che diventerebbe di sicuro più affascinante.