Accadde oggi: Vialli prende in mano il Chelsea ed è subito record

accadde oggi vialli Chelsea record
Gianluca Vialli e Dennis Wise con il Community Shield (Getty Images)

E’ il 12 Febbraio del 1998 e Gianluca Vialli viene nominato allenatore-giocatore del Chelsea diventando il tecnico più vincente dei Blues fino a quel momento. C’erano altri due illustri italiani in una squadra che iniziò a collezionare trofei. 

Accadde oggi, ma nel 1998, e il protagonista di quel giorno a Londra fu Gianluca Vialli, che prese in mano il Chelsea dei record. Fu l’inizio di una storia in panchina che durò due anni, ma rimase impressa nella storia di un club che iniziò a vincere. Era il team di Ruud Gullit, che fece saltare le trattative per il rinnovo con una società ambiziosa. L’obiettivo era cambiare la filosofia dei londinesi, che volevano competere con i top club della Premier e lanciare una nuova generazione di giovani. Sul mercato il Chelsea cercò un tecnico pronto a vincere, ma la soluzione migliore era in casa. Si decise di puntare tutto su Vialli, e su uno zoccolo duro di italiani che risultò subito vincente.

La mossa fu infatti azzeccatissima. L’ex Juve, nel ruolo da allenatore-giocatore, ricoprì un ruolo inedito, lasciò il calcio giocato dopo un anno e mezzo e si concentro sulla gestione di un gruppo non semplice da guidare. Al suo fianco però c’erano due colleghi illustri che fecero la storia dei londinesi. Gianfranco Zola e Roberto Di Matteo si misero alla comando dell’attacco e del centrocampo, e nonostante i cattivi rapporti con alcuni giocatori, Vialli iniziò a vincere e a lanciare messaggi chiari alle altre squadre di Londra. Da quel momento il calciatore che ha fatto la storia della Sampdoria, iniziò un nuovo ciclo che lo fece entrare di diritto negli almanacchi in Inghilterra. Fu la stagione che in Italia portò alla ribalta il Vicenza, capace di incontrare i blues addirittura in semifinale di Coppa delle Coppe. Il miracolo di Guidolin si spense al ritorno in Inghilterra, in un match che rese Vialli indimenticabile e lo lanciò alla conquista di un record fino a quel momento mai raggiunto da nessuno.

Leggi anche: George Weah, il pallone d’oro africano diventato presidente: una vita da record

Accadde oggi: Vialli manager del Chelsea, due anni per diventare il migliore di tutti

accadde oggi vialli Chelsea recodr
Lo striscione di sostegno a Vialli dei tifosi del Chelsea (Getty Images)

La sconfitta al “Menti” in semifinale di Coppa delle Coppe fece discutere molto in Inghilterra, ma al ritorno Vialli vinse 3-1 ribaltando il doppio confronto. Era un Chelsea che aveva bisogno delle sue giocate in campo. Avviò l’azione del gol di Payet, e servì a Zola la palla del sorpasso. Fu la gara che diede inizio al record di Vialli, ben presto negli almanacchi come allenatore più vincente dei Blues fino a quel momento. La vittoria contro il Vicenza dei miracoli portò la squadra in finale e lo Stoccarda cadde sotto i colpi degli italiani. Dentro Zola per Flo e palla per Di Matteo che mira l’angolo alto e fa gol. E’ la seconda Coppa delle Coppe per i londinesi.

L’esperienza di Vialli si chiude quindi a settembre del 2000 con una Coppa delle Coppe, una Supercoppa Uefa ai danni del Real Madrid, una Coppa di Lega, una Coppa d’Inghilterra e il Charity Shield del 2000. In Premier non arrivano successi, ma un terzo posto che fu il miglior piazzamento dal 1970 a soli quattro punti dal Manchester United. Gianluca Vialli diventerà uno degli italiani più amati in Inghilterra e lascerà poi il posto a Claudio Ranieri. Il nome dell’attaccante ex Sampdoria, Cremonese e Juve, si legherà insieme a quelli di Zola e Di Matteo ad una dinastia di calciatori che scelsero di approdare in Inghilterra, lasciando un segno tangibile a Londra. A suon di gol e di trofei alzati in un club che da quel momento divenne uno dei migliori in tutta Europa. Emblematico fu lo striscione esposto dai tifosi nel 2019. “Forza Vialli, we are with you”, per sostenere l’idolo che affrontava la dura battaglia contro una brutta malattia.