Europa League: le curiosità su Shakhtar-Roma e Milan-Manchester United

Urna poco benevola per le Italiane in Europa League: Fonseca con la Roma davanti al suo passato, il Milan dovrà vedersela con il Manchester United, e sono tante le curiosità. Dalla follia di Ferreyra alle perle di Kakà

Bilancio negativo e ricco di curiosità per Roma e Milan dopo i sorteggi di Europa League, con i giallorossi che dovranno vedersela con lo Shaktar Donetsk e i rossoneri che hanno pescato un’avversaria difficile. E’ è il Manchester United, forse la candidata numero uno alla vittoria del trofeo. Il pericolo di un sorteggio poco benevolo si è trasformato in realtà a Nyon, dove si sono da poco conclusi i sorteggi per le 16 squadre ancora in corsa. La Roma ha evitato le inglesi, ma Fonseca dovrà affrontare il suo passato. C’è lo Shakhtar, squadra con cui il portoghese ha vinto e che lo ha lanciato nel calcio che conta.

Furono proprio i giallorossi ad estrometterlo dall’Europa durante la sua permanenza sulla panchina degli ucraini. Era la seconda stagione nella sua strepitosa avventura a Donetsk, ma in Champions la Roma riuscì a battere la sua squadra. Una vittoria che fece esplodere l’amore fra i giallorossi e un tecnico che a suon di vittorie fece parlare l’Europa intera. Con 139 partite di cui 103 vinte, 19 pareggiate e 17 perse, e 7 trofei vinti il passato di Fonseca tornerà a bussare nel match contro la sua attuale squadra.

Leggi anche: La Serie A rimpiange Bruno Fernandes, record incredibile al Manchester

Roma in difficoltà in casa Shakhtar, ma l’ultimo confronto fu una battaglia con la follia di Ferreyra: le curiosità

https://twitter.com/Fil07/status/973838009736024064

Il bilancio non è dei migliori per i giallorossi, e neanche gli episodi, in confronti accessi e ricchi di curiosità. E’ un incontro che rievoca la lite fra Ranieri e Borriello, ma anche la gomitata di De Rossi a Srna e la successiva squalifica con la prova tv. In ucraina nei due precedenti la vittoria è sempre andata ai padroni di casa. Nel 2011 il protagonista fu Willian in un match in cui Borriello sbagliò un rigore e Mexes fu espulso. Cinque anni prima fu Marica invece a siglare la rete dell’1-0 finale. Nel 2018 il 2-1 fu firmato da Ferreyra e Fred, e uno strepitoso Alisson salvò i giallorossi dal tracollo.

Al ritorno la gara fu una battaglia. Dzeko portò in vantaggio la Roma con una strepitosa rete. Era il match della follia di Ferreyra, che dopo un violento spintone ad un raccattapalle fu solo ammonito nella bolgia dell’Olimpico e al termine di una rissa fra le squadre. Era l’undici di Di Francesco, difficilissimo da affrontare in Europa. Fu uno dei due successi dei giallorossi contro lo Shakhtar che perse alla prima gara a Roma, e nel secondo incrocio riuscì a vincere. Una curiosità: in quel match il protagonista fu Douglas Costa, poi al centro di un’asta fra top club. I precedenti non sorridono ai giallorossi che in 6 gare hanno vinto solo in 2 occasioni.

Europa League, il Milan affronta il Manchester United in una sfida dal sapore antico: l’eroe fu Kakà

https://twitter.com/ChampionsLeague/status/1362763351814770688

Sorteggio sfortunato per il Milan, che si troverà davanti la squadra più in forma in Europa League. La prima volta fra le due big del calcio mondiale fu nella semifinale di Coppa dei Campioni 1957/58: all’andata vinsero gli inglesi, ma al ritorno il rossoneri ribaltarono il risultato con un poker, perdendo solo in finale con il Real Madrid. Undici anni dopo ci fu la doppia sfida con Cudicini protagonista al match di ritorno, dopo i gol all’andata di Sormani e Hamrin.

I protagonisti negli ultimi anni sono stati Ancelotti, Crespo e soprattutto Kakà. Il tecnico affrontò nel 2004-2005 i Red Devils, superando l’ostacolo grazie ad una doppietta dell’argentino. Nel 2007 il protagonista fu il brasiliano. Doppietta incredibile al “teatro dei sogni” nella sconfitta per 3-2 e poi autore del primo gol nella “partita perfetta”. Segnarono anche Seedorf e Gilardino in un match che resterà per sempre impresso nella memoria dei tifosi e di Kakà, autore del gol più bello della carriera. La vendetta arrivò nella stagione 2009-2010 con gli inglesi corsari a Milano e poi un 4-0 senza repliche fra le mura amiche. Il totale è in equilibrio con cinque vittorie per il Milan e cinque per lo United in 10 gare. Sono 16 i gol segnati dal Diavolo, 13 per il Manchester.

Marzo sarà quindi un mese caldo per le italiane. La Roma affronterà l’11 marzo l’andata in casa, mentre i rossoneri faranno visita agli inglesi nella stessa data. Il ritorno è previsto per il 18 marzo.