Shakhtar-Roma, Trubin osservato speciale: lo vogliono tutti

Shakhtar-Roma Trubin
Shakhtar-Roma Trubin è al centro dell'interesse di molti club di Serie A (gettyimages)

Shakhtar-Roma, Trubin osservato speciale: il portiere ha addosso gli occhi di mezza Europa, ma c’è chi lo avvicina ai club italiani.

Shakhtar-Roma, Trubin è l’osservato speciale in un match che potrebbe regalare ai giallorossi l’accesso al turno successivo. Fonseca è forte di un risultato molto positivo all’andata contro la sua ex squadra, e può gestire un largo vantaggio. L’obiettivo principale è gestire le risorse senza rischiare troppo, e l’allenatore ha pronti alcuni cambi per evitare nuovi infortuni e affrontare il rush finale della stagione con maggiore serenità. Al match però assisteranno molti osservatori, perché Anatolij Trubin è un’altra promessa del calcio ucraino.

Classe 2001, il portiere ha talento e personalità da vendere, e dopo Andrij Lunin, connazionale di due anni più grande, è pronto al grande salto. Il collega fu subito prelevato dal Real Madrid che lo ha mandato più volte in prestito ma medita di affidargli le chiavi della porta. Anche Anatolij Trubin è pronto a lasciare l’Ucraina, ed ha già qualche proposta interessante da valutare.

Shakhtar-Roma diventa quindi l’occasione per prendersi un palcoscenico importante, ma il portiere ha già dimostrato grande personalità parlando del match. “Abbiamo tanta fiducia – ha dichiarato – e tutti, dallo staff ai giocatori, credono nella rimonta. Combatteremo fino all’ultimo secondo e sarà fondamentale analizzare gli errori  dell’andata a Roma per non ripeterli nel match di ritorno”. E intanto la gara in Europa League potrebbe essere l’ultima per Anatolij Trubin, osservato speciale in Shakhtar-Roma.

Leggi anche: Roma-Napoli, Dzeko e Lozano pronti a tornare: la statistica particolare

Shakhtar-Roma, Trubin sotto i riflettori: potrebbero arrivare le offerte anche dall’Italia

Shakhtar-Roma Trubin
Shakhtar-Roma Trubin osservato speciale (Getty Images)

Shakhtar-Roma sarà un match decisivo per la stagione dei giallorossi, che forti del risultato maturato all’andata hanno già il pass per il turno successivo. Gli ucraini sono da sempre un club in grado di scovare talenti e lanciare giovani interessanti, e con Anatolij Trubin potrebbero aver trovato un altro oggetto prezioso del mercato. In patria lo chiamano il Donnarumma d’Ucraina”, ma lui non vuole paragoni ed è già pronto al grande salto.

Piace alle big d’Europa Trubin, che ha già avuto chiamate dall’Inghilterra ma ha gli occhi addosso di mezza Serie A. Lo ha visionato l’Inter, che cerca un vice Handanovic da far maturare, lo ha messo nel mirino la Lazio che ha bisogno di un cambio radicale fra i pali e non dispiace neanche alla Roma, che lo rivedrà da vicino questa sera.

Ci sarebbe anche il Milan, che nel caso di un addio di Donnarumma si lancerebbe sull’ucraino. Lui ha già risposto ai rumors mostrando grande personalità. “Il numero uno dei rossoneri è un grande portiere, ma Trubin è Trubin. Le voci di mercato? Sono rumors che al momento non mi interessano. Io sono concentrato sullo Shakhtar e in futuro si vedrà. Intanto mi alleno duramente per crescere e migliorare sempre”. Oggi però l’estremo difensore ucraino avrà addosso gli occhi di mezza Serie A, che ha nel mirino uno dei portieri di maggiore talento in Europa.