Cristiano Ronaldo Real Madrid: prove tecniche di avvicinamento?

Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo. momento delicato per lui (GettyImages)

Cristiano Ronaldo tornerebbe volentieri al Real Madrid, la società madrilena, invece, non sarebbe convinta dell’affare.

Il calciomercato entra prepotente in una stagione non ancora conclusa, con alcune certezze di classifica, davvero poche, e molti dubbi ancora su chi occuperà altre posizioni di grande interesse. In questo frangente, considerata la stagione finora fallimentare della Juventus, restano forti le voci di un possibile addio di Cristiano Ronaldo alla fine di questa stagione. Il Real Madrid, stando alle indiscrezioni, dovrebbe essere la sua meta preferita.

Il Real Madrid, dal canto suo, non sarebbe troppo convinto dell’affare Cristiano Ronaldo. La società, insomma, a dispetto di ciò che pensa il calciatore attualmente in bianconero, non sarebbe certa di portare a termine una buona operazione. Suggestioni di marzo, magari voci dettate dalla necessità di far risaltare la questione. Fatto sta che, indiscrezione per indiscrezione, pare che la cosa, al momento non si possa fare. Poi, nel caso, si vedrà.

Leggi anche >>> Cristiano Ronaldo, è caccia alle Streghe: contro il Benevento per un record

Leggi anche >>> Pirlo crede nello scudetto: Inter fortunata, Ronaldo gioca per la Juve

Cristiano Ronaldo Real Madrid: Nedved fa il punto della situazione in casa bianconera

Pavel Nedved
Pavel Nedved (GettyImages)

In casa bianconera, invece, la suggestione Cristiano Ronaldo Real Madrid, non sembra per ora preoccupare più di tanto. Pavel Nedved, cosi come riportato da calcioefinanza.it, fa il punto della situazione in casa Juve, dicendosi certo che il calciatore portoghese rispetterà il suo contratto con la società di Torino. Accordo in scadenza nel 2022. Stesso discorso, secondo il ceco, per Andrea Pirlo, al centro del progetto bianconero e quindi inamovibile.

Pavel Nedved, oltre che di Ronaldo e Real Madrid, oltre che di Pirlo, parla anche di Maurizio Sarri, spiegando quanta stima nutre nei confronti del tecnico toscano, con il quale è stata fatta un’ottima esperienza, che però non ha prodotto le giuste condizioni per proseguire il rapporto professionale. In casa Juve, insomma, tutto sembra essere rientrato, stando a quanto affermato da uno dei suoi dirigenti di punta. Ma il mercato, si sa, è folle, a volte anche realista però, e quindi, magari, non è tutto oro quello che sembra, luccicare.