Gasperini, pressing dall’Inghilterra: la risposta dell’Atalanta

Atalanta fucina di talenti: merito di Gasperini, nel mirino dei top club. La risposta dei Percassi arriva puntuale. 

Percassi e Gasperini, binomio vincente. Lo dicono i numeri, che testimoniano una crescita esponenziale di un club ormai fra i migliori in Italia. Lo riafferma il Ranking Uefa, che ha visto gli orobici scalare 50 posizioni in una sola stagione. Il vero artefice di un boom in campo e nei conti è Gasperini, che ha valorizzato tanti giocatori, rivenduti poi dal club in un continuo lavoro di scouting con un occhio ai risultati e uno al bilancio.

Il secondo posto in questa stagione non è casuale. É il traguardo di una macchina che funziona bene, ed avrebbe bisogno di piccoli ritocchi per arrivare prima. Per farlo però c’è da difendere il capitale costruito. A livello tecnico ed economico. É così, perché le sirene in arrivo per Gosens, Romero, Malinovskyi, Zapata e Muriel, sono come sempre pronte a creare confusione. La forza del club è però nel convincere le pedine a far parte di un progetto affascinante, che va avanti senza intoppi. Quando tutto sembra funzionare alla perfezione però, c’è il mercato a ostacolare il lavoro di Percassi, che sa farsi trovare pronto.

La sua vera vittoria è nel non perdere gli uomini più importanti dello scacchiere nerazzurro, ma l’Atalanta adesso dovrà difendersi anche dagli attacchi frontali per Gasperini. Inevitabile mettere nel mirino un allenatore bravo nel valorizzare i calciatori e incisivo nei risultati con il bel gioco. Le voci su un interesse della Juventus non sembrano trovare conferme, mentre i rumors in arrivo dall’Inghilterra sarebbero confermati, tanto da indurre la società ad intervenire.

Leggi anche: La corsa Champions si infiamma: Juventus, Milan, Napoli e Atalanta sperano

Atalanta, Gasperini piace al Tottenham: Percassi ha già risposto

muriel zapata
Zapata e Muriel dell’Atalanta rigenerati da Gasperini (Getty Images)

Ecco quindi che il Tottenham avrebbe messo il tecnico di Grugliasco in cima alla lista dei desideri. Sfumato Mourinho, e con Sarri ancora conteso da molti club, il sogno di Levy sarebbe quello di dare un’impronta netta al club, basata sul bel gioco e sulla valorizzazione dei giovani. Una pista che trova conferme ma che potrebbe chiudersi prima del previsto.

Il rinnovo fra Gasperini e l’Atalanta prevede infatti la permanenza del tecnico fino al 2023, con una opzione a favore del club per allungare l’accordo automaticamente ancora un anno e poi ridiscutere il futuro. Percassi in questo senso è sereno. Gasperini sta bene all’Atalanta, e l’idea del club sarebbe quella di rilanciare con nuovi innesti e puntare in alto. Il Tottenham è avvisato, a meno di una offerta clamorosa la pista sarebbe chiusa. Le ragioni di cuore sono infatti importanti per Gasp, che ha ancora qualcosa da vincere alla Dea. E varrebbe più di mille traguardi in un top club.