Chelsea City, è derby in finale: non è l’unico nella storia della Champions

city Chelsea derby finale Champions
Guardioal e Tuchel si affronteranno in finale di Champions (Getty Images)

Una finale di Champions tutta inglese: l’ennesimo derby che vedrà protagoniste Chelsea e City. Ma quali sono le altre squadre dello stesso paese ad essersi affrontate nell’ultimo atto?

Ancora un derby. Di nuovo due inglesi, a testimoniare la superiorità di un calcio vincente. Aggressività, corsa, spettacolo e idee tattiche. Sono gli ingredienti di Guardiola e Tuchel, che arrivano in finale di Champions con il Manchester City e il Chelsea. I tabloid hanno già sottolineato in poche ore quanto il “football” a quelle latitudini sia un gradino in avanti rispetto alle altre nazione. Patriottismo a parte, il segnale che arriva è inequivocabile. I due club hanno centrato l’ultimo atto. Un derby fra Chelsea e City che alimenta le speranze di Guardiola di ritornare finalmente al successo e accende i sogni Champions di Tuchel. Dopo il ko nella passata stagione, è diventato l’unico tecnico a raggiungere due finali consecutive con due club diversi.

Per entrare nella storia però bisogna vincerle, e un derby può aggiungere motivazioni e spirito agonistico. É già successo in passato, e a giudicare dalle partite e dai risultati, lo spettacolo sembra essere assicurato. Il 29 maggio all’Atatürk ci sarà la bandiera inglese a sventolare al cielo di Istanbul. Resta da decidere se avrà il colore “blue” del team londinese, o sarà la prima volta per il Manchester City.

Leggi anche: Champions League, 4 club rischiano per il caos Superlega: i dettagli

Derby Chelsea City: quante volte due squadre della stessa nazione si sono trovate in finale di Champions

maldini del piero
Chelsea City, derby in finale Champions come nel 2003 fra Milan e Juve (Getty Images)

É già successo in sette occasioni che due squadre dello stesso paese abbiano preso parte alla finale. Il derby di Champions fra Chelsea e City non è quindi l’unico nell’ultimo atto, e spesso la strana combinazione non ha rispettato i pronostici. A giudicare i precedenti infatti non sempre la situazione di classifica nei campionati ha portato il trofeo nella bacheca di chi era piazzato meglio.

Il primo precedente risale infatti all’edizione 2000, con il dominio del Real Madrid e i 3 gol al Valencia. Cuper fu travolto da Morientes, McManaman e Raúl. Tre stagioni dopo invece arrivò il primo derby tutto italiano, e fu una partita horror per la Juventus, che dopo lo 0-0 nei 90 minuti, fu sconfitta ai rigori dalla conclusione decisiva di Shevchenko. Il primo derby inglese fu proprio disputato dal Chelsea, sempre contro una squadra di Manchester. Fu un successo per i Red Devils, sempre ai rigori dopo l’1-1 nei tempi regolamentari firmato da Cristiano Ronaldo e Frank Lampard.

Per assistere al primo derby tedesco invece c’è da attendere la stagione 2012-13. La spuntò il Bayern, con le reti di Mandzukic e Robben. Valse a poco il momentaneo pari di Gundogan, all’epoca metronomo del centrocampo al Borussia Dortmund. Nella finale della stagione successiva fu ancora derby, ma di Spagna. Vinse il Real Madrid con un 4-1 maturato solo nei supplementari contro Simeone. L’occasione per la rivincita arrivò nel 2016, ma fu bis dei blancos solo ai rigori. L’ultimo scontro fra squadre della stessa nazione arrivò nel 2019. Palla al centro fra Tottenham e Liverpool e successo dei Reds per 2-0. Ora il derby in finale di Champions toccherà a Chelsea e City, ma nei precedenti inglesi ha sempre vinto la squadra messa meglio nella Premier. A Tuchel serve un’altra impresa.