Kean, gol e statistiche da record: Psg e Juve sono avvisate

statistiche Kean psg
Moise Kean, rimpianto della Juve in maglia Psg (Getty Images)

Moise Kean è fra i calciatori più corteggiati dalle big d’Europa: il Psg vorrebbe trattenerlo e la Juve ci ripensa, ma è nelle statistiche la chiave che svela le richieste dell’Everton.

Non meno di 50 milioni. E’ questa la richiesta che l’Everton avrebbe fatto a Psg e Juventus per Moise Kean. Una cifra alta, soprattutto per un ragazzo di 21 anni che è alla prima stagione in cui ha trovato continuità. I Toffees lo prelevarono proprio dai bianconeri, spinti nella cessione da una plusvalenza di 22 milioni di euro. A conti fatti fu un errore, segnato con la matita rossa dalla crescita nel valore dell’attaccante. Cifre raddoppiate, interesse alle stelle e la fila alla porta dell’Everton. Che spara alto. E’ così, perché in un mercato che sarà condizionato dai riflessi economici dell’emergenza sanitaria, c’è poco spazio per investire.

Resta la possibilità di proporre scambi al club inglese, che non cede alle lusinghe e non abbassa la valutazione. Nelle statistiche di Moise Kean però c’è il reale valore di uno fra i giovani più interessanti d’Europa, che il Psg vorrebbe prelevare a titolo definitivo. Numeri che dimostrano la sua importanza in una squadra di stelle, in cui l’attaccante di Mancini si è preso con forza spazio a suon di gol.

Leggi anche: Psg, all in su Ronaldo: idea scambio e due pedine alla Juventus

Le statistiche di Moise Kean, fra i migliori al Psg: la Juve prova ad abbassare le pretese dei Toffeees

kean psg statistiche
Moise Kean, le statistiche al Psg alimentano i rumors di mercato (Getty Images)

Nella squadra di Mbappè e Neymar, di Di Maria e Icardi, Moise Kean si è ritagliato spazio a suon di gol. Una crescita esponenziale quella dell’ex Juve, club che riflette su un errore marchiano. La valutazione dell’attaccante è raddoppiata, e la cifra chiesta al Psg dall’Everton, che non scende dai 50 milioni, trova risposta nelle statistiche di Kean. Nella Ligue One ha giocato 22 partite, trovando in 12 occasioni la via della porta. Nella cooperativa del gol è forse più semplice, ma la media di una rete ogni 133 minuti resta un dettaglio da non sottovalutare.

In Champions ha fatto ancora meglio. Tre centri in 8 presenze, e un assist. Sempre prendendo in considerazione i minuti giocati, Kean in Coppa con il Psg migliora le sue statistiche: una rete ogni 110 minuti in campo. In tutte e due le competizioni, inoltre, fra gol e assist, ha messo lo zampino nel 20% del totale dei gol. In Coppa di Francia ha invece trovato un centro in due presenze, mentre in Carabao Cup, prima del passaggio al Psg, ha fatto ancora meglio, con due firme importanti in circa 75 minuti. Alle statistiche di Kean, che certificano la sua esplosione al Psg, si aggiunge quel gol con la Finlandia in nazionale. Diede il via al successo di Mancini nelle qualificazioni agli Europei, e superò Rivera e Meazza, perché solo Bruno Nicolè fu capace di segnare ancora diciottenne.

Ecco perché l’Everton non molla e avrebbe rifiutato proposte di scambio dai bianconeri che inserirebbero Rabiot, Ramsey o Bernardeschi. Psg e Juve sono avvisate, e il calciatore non parte per meno di 50 milioni. Le statistiche di Kean svelano che dietro Haaland, e insieme a Vlahovic, l’ex bianconero e fra i migliori under 21 nel panorama europeo.