Non mangiare ceci di sera: ecco cosa succede

269

I ceci afferiscono alla famiglia delle Fabaceae o Leguminose e provengono dall’Oriente, sono ricchi di proprietà e rappresentano un vero e proprio toccasana per il benessere e la salute del nostro organismo. La loro composizione comprende acqua, proteine, fibre alimentari, grassi e carboidrati. Inoltre contengono: vitamine e sali minerali tra i quali ferro, magnesio, calcio, rame, zinco, potassio, manganese, fosforo, selenio e sodio.

Tra le vitamine, invece, i ceci abbondano di vitamina A, vitamina B6 e vitamina C. consumare abitualmente i ceci aiuta a tenere sotto controllo il colesterolo cattivo grazie alla presenza di folato, il quale contribuisce ad abbassare i livelli di omocisteina nel sangue. Inoltre, questi legumi abbondano di lecitina, che ha un effetto positivo sulla riduzione del colesterolo.

Altri benefici dei ceci

Gli effetti benefici dei ceci, tuttavia, non si esauriscono qui. Essi hanno anche la capacità di migliorare la circolazione sanguigna grazie al magnesio e regolare la pressione sanguigna grazie al potassio. I ceci, tra l’altro, si compongono anche di grassi Omega-3 capaci di abbassare i valori dei trigliceridi.

Questi legumi, inoltre, sono ricchi di fibre e, quindi, agiscono sul transito intestinale arginando la stitichezza ed hanno la capacità di mantenere bassi i livelli di glucosio nel sangue. I ceci, infine, come tutti i legumi, presentano proprietà antiossidanti. Essi sono indicati nelle diete ipocaloriche in quanto, pur essendo molto calorici presentano un indice glicemico piuttosto contenuto e possono essere consumati anche da coloro che soffrono di diabete.

Tuttavia, se si vuole dimagrire si deve necessariamente prestare attenzione ai condimenti con i quali si accompagnano i ceci. Ad esempio, occorre evitare di servire questi legumi con olio e burro per non accrescere il loro apporto calorico.

Cosa succede se si mangiano ceci la sera

I ceci, oltre ad essere indicati nei regimi ipocalorici, hanno anche un’importante caratteristica che li rende adatti ad essere consumati di sera. Infatti, questi legumi, oltre ad essere ricchi di sali minerali, vitamine e fibre, indispensabili per regolare il metabolismo dei grassi, si compongono di triptofano, un amminoacido precursore della serotonina, ossia il neurotrasmettitore che favorisce il sonno e il buon umore.

Dunque, per consumare una cena salutare in grado anche di combattere l’insonnia e assicurarci una notte di pieno e benefico riposo via libera a una gustosa zuppa di ceci, ma non solo dal momento che questi legumi si sposano perfettamente con i cereali, dunque con farro, riso, avena, grano saraceno e soprattutto pasta, un abbinamento che presenta anche effetti positivi per il nostro organismo poiché le proteine di questi legumi vengono assorbite in modo completo potenziando il loro apporto proteico. In definitiva, chi mangia ceci prima di dormire si assicura una notte riposante e serena.