Mangiare olive verdi fa bene o male? Ecco cosa dice l’esperto

52

Le olive sono una delle eccellenze italiane e dell’intero mediterraneo. Dalle olive si produce l’olio, ma si tratta di un alimento che viene anche mangiato, sia come snack che come elemento di innumerevoli composizioni alimentari. Le olive possono essere nere o verdi, ma mangiare olive verdi fa bene o male? Ecco cosa dice l’esperto a riguardo.

Olive e benessere

Le olive sono piene di sostanze antiossidanti, anche se nelle olive verdi rispetto a quelle nere, questa presenza è inferiore. Le sostanze antiossidanti proteggono il sistema cardiovascolare, sono ideali nella prevenzione del colesterolo nelle arterie ed un toccasana per ridurre il rischio di infarto. Le olive contengono grassi, ma sono quelli buoni. Infatti la stragrande maggioranza dei grassi presenti nelle olive sono grassi insaturi, molti benefici per l’organismo.

Inoltre sono ricche di vitamina E, che oltre ad apportare notevoli benefici per la salute della pelle, è anche un elemento importantissimo per la prevenzione di malattie gravi come i tumori. Le olive verdi hanno meno vitamina E di quelle nere. Delle olive si dice che siano un alleato della salute nelle persone che soffrono di asma o per chi è affetto da osteoporosi. Mangiare olive da sollievo anche per chi soffre di artrite. Il motivo è che sono un alleato del nostro organismo nel contrastare gli effetti dei radicali liberi.

Le olive verdi possono far male?

Come abbiamo già riportato, le olive verdi hanno meno sostanze benefiche di quelle nere, ma non per questo vuol dire che facciano male. Naturalmente occorre prestare attenzione alle proprie condizioni di salute, alle proprie patologie o alle proprie intolleranze alimentari. Prima di adottare una dieta che preveda un uso costante di un qualsiasi alimento (e quindi anche delle olive verdi) è meglio ascoltare il parere del proprio medico. In linea di massima però, le olive non hanno particolari controindicazioni, nemmeno nelle persone che sono a stretto regime di dieta dimagrante.

Attenzione però ai problemi che le olive possono comportare in base a come vengono mangiate o condite. Gustose e saporitissime, anche per gli aperitivi, le olive in salamoia sono potenzialmente dannose, e sono soprattutto le verdi ad essere consumate così, sotto sale o immerse in un liquido salato (la salamoia). Se troppo salate favoriscono l’ipertensione e aumentano l’apporto calorico. Per esempio, 100 grammi di olive verdi in salamoia, contengono 115 Kcal ogni 100 gr. E questo sicuramente non è un beneficio per la linea.