Serie A, Immobile fa 12, Cristiano Ronaldo record: le curiosità della 13.a giornata

Serie A, 13.a giornata: Gosens, 400mo colpo. Crisi Torino
Serie A, 13.a giornata: Gosens, 400mo colpo. Crisi Torino

I numeri e le curiosità della 13.a giornata di Serie A. Ciro Immobile tra i migliori bomber d’Europa, il record di Cristiano Ronaldo nel 2020

La tredicesima giornata di Serie A si è chiusa con il 2-0 della Lazio su uno spento Napoli, in ritiro fino a mercoledì. La squadra di Inzaghi ha tenuto per la seconda volta di fila la porta inviolata nello scontro diretto in campionato. Decisiva la rete del vantaggio firmata Ciro Immobile, che da inizio ottobre ha segnato 12 gol in 13 partite giocate in tutte le competizioni. Solo quattro calciatori hanno fatto meglio nello stesso periodo. Si tratta Lewandowski, miglior calciatore del 2020, Haaland, Salah e Cristiano Ronaldo. 

Il portoghese, protagonista nel 4-0 della Juventus in casa del Parma, è uno dei soli 5 giocatori ad aver segnato almeno 32 gol in un singolo anno solare nella storia della Serie A. Il traguardo rimanda agli anni del bianco e nero. In questa classifica, infatti, ha eguagliato Istvan Nyers, centravanti apolide dell’Inter che ci riuscì nel 1951.

Lo precedono Omar Sivori, che ne realizzò 33 nel 1961, Gunnar Nordahl capace di raggiungere quota 36 al Milan nel 1950, e uno dei primi idoli della Juventus nel Quinquennio d’oro, Felice “Farfallino” Borel, irraggiungibile a quota 41 reti nell’anno solare 1933.

Si conferma sempre più centrale nel gioco della Juve Alvaro Morata. Il centravanti spagnolo per la prima volta ha partecipato a tre gol (una rete, due assist) in una partita di campionato.

Leggi anche – Klopp allenatore dell’anno, Mourinho non ci sta: chi meritava il premio

Serie A, 13.a giornata: Gosens, 400mo colpo. Crisi Torino

Serie A, 13.a giornata: Gosens, 400mo colpo. Crisi Torino
Serie A, 13.a giornata: Gosens, 400mo colpo. Crisi Torino

E’ stato il weekend del Milan, che ha aperto il 2-1 esterno contro il Sassuolo grazie al gol di Leao, il più veloce nella storia della Serie A come abbiamo evidenziato.

Significative le vittorie dell’Inter e dell’Atalanta. La squadra di Conte ha superato lo Spezia 2-1. Il primo gol l’ha messo a segno Hakimi, primo difensore dell’Inter con almeno quattro gol all’attivo dopo le prime tredici presenze nella stagione d’esordio in nerazzurro.

Determinante la rete di Lukaku, che raggiunge i 147 gol in 300 partite giocate nei cinque principali campionati europei. Insieme a Veretout della Roma e a Oyarzabal, è l’unico ad aver trasformato tutti i rigori calciati dall’inizio dello scorso campionato fra chi ne ha tirati almeno nove nelle cinque grandi leghe d’Europa.

Crolla la Roma, battuta 4-1 a Bergamo contro l’Atalanta. Illusorio il gol di Dzeko, che ha raggiunto Vincenzo Montella (83) come quarto miglior marcatore nella storia della Roma in Serie A. Oltre al bosniaco e all’Aeroplanino, in giallorosso solo altri tre giocatori hanno realizzato almeno cinque reti in campionato per almeno sei stagioni: Totti, Pruzzo e Di Bartolomei.

L’Atalanta però dà spettacolo nell’ultima mezz’ora. Gosens segna il gol numero 400 della Serie A 2020-21, Ilicic segna un gol e due assist come contro il Lecce a marzo 2020. Da allora non aveva più segnato o fornito un passaggio per una rete in campionato. In gol anche Zapata e Muriel, che contro la Roma “vede rosso”: sette gol in dodici presenze.

E’ sempre più in crisi il Torino, che per la prima volta nella sua storia arriva alla tredicesima giornata di campionato con una sola vittoria all’attivo. A Crotone, infine, festeggia Simy che diventa il miglior marcatore dei calabresi in Serie A. Il suo 14mo gol, che gli permette di superare Diego Falcinelli (13), non basta per evitare la sconfitta in casa della Sampdoria.

Martin Damsgaard apre il 3-1 dei blucerchiati. E’ uno dei tre centrocampisti nati negli anni Duemila che in questa stagione abbiano contribuito ad almeno 4 gol nei cinque principali campionati europei, insieme a Florian Wirtz del Leverkusen e Giovanni Reyna del Borussia Dortmund.